CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Ltp Erreci stende la Bulfer e si prende il terzo posto

Bini spinge l’Atletico Vittoria. Rallenta la rincorsa l’AS Gala contro Desio

Nono turno di aziendale falcidiato dal maltempo, con i rinvii di Atletico Pregnana - Europassirana89 e Real Mazzino - Gruppo 17 Zanzare. Giocata solo per 30’, invece, la gara tra Longobarda e Avis Trezzano. Fin da subito il campo risultava ai limiti della praticabilità e la sfida non ha regalato un grande spettacolo, con gli arancioneri che erano comunque riusciti a portarsi in vantaggio. Ora, come da regolamento, la partita sarà da ripetere.

Inciampa sorprendentemente il Primiera, che viene recuperato per ben due volte dalla Stella D’Oro 1979. Ottima prova per la formazione neopromossa, che sfrutta la giornata non particolarmente brillante degli ospiti e grazie ad un rigore di Redaelli e un’autorete strappa un punto fondamentale per classifica e morale. 

Rialza la testa l’Atletico Vittoria, che sotto una pioggia incessante ha la meglio sulla Virgo. La gara è molto equilibrata e nessuna delle due compagini riesce a sopraffare l’altra. A risultare decisiva è la doppietta di capitan Leone Bini, sempre più leader dei gialloneri. I ragazzi di mister Bassi offrono una buona prova corale, ma pagano lo scarso cinismo e prolungano così la propria crisi, dopo un inizio di stagione che sembrava molto promettente; se ripeteranno prestazioni come quella di sabato, però, troveranno sicuramente il modo risollevarsi. 

Mantiene la seconda posizione il Gala, anche se davanti al proprio pubblico non va oltre il pari contro la Vecchia Desio. La prima frazione è di marca ospite, con una clamorosa traversa colpita da Negato e alcune buone occasioni non sfruttate. Come spesso accade, gol sbagliato - gol subito e Lazzaro porta in vantaggio i locali, sfruttando il primo errore della retroguardia avversaria. La partita rimane equilibrata fino alla fine, con la pioggia battente che appesantisce il campo e strema le squadre. Il definitivo 1-1, giusto per quanto visto in campo, ma che forse non accontenta nessuna delle due formazioni in ottica classifica, porta la firma del solito Rametta. 

di Stefano Baldan

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok