CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Manfrini e Graziano: continua il duello a suon di gol

Doppietta per entrambi e corsa al titolo di capocannoniere accesissima

Si chiude il 2019 anche per il campionato aziendale, con una classifica cortissima che vede cinque squadre in tre punti sia in vetta che in coda e che lascia presagire una seconda parte di stagione ricca di colpi di scena. 

Al comando, per il momento, c’è la Bulfer, che sabato non è andata oltre il pareggio contro il Real Mazzino. Partita più complicata del previsto per i padroni di casa, che, dopo essere andati in vantaggio, subiscono la doppietta di uno scatenato bomber Graziano e acciuffano il 2-2 solo in pieno recupero. Grande amaro in bocca per gli ospiti, che offrono un’ottima prestazione, ma si fanno riprendere quando già assaporavano il bottino pieno. 

A ruota, con una gara e un punto in meno, c’è la Longobarda 2010, unica squadra imbattuta, che causa delle condizioni del terreno di gioco non è scesa in campo contro la Vecchia Desio. 

Stesso destino per lo scontro salvezza tra Virgo e Stella D’Oro. 

Sempre più sorprendente la neopromossa Gala, che va in vacanza al terzo posto vincendo per 3-2 contro l’atletico Vittoria. Ennesima sconfitta di misura per i gialloneri, che soprattutto nel secondo tempo danno tutto quello che hanno, ma non basta per recuperare il doppio svantaggio. 

Vince e convince tra le mura amiche anche il Primiera, che si impone con un netto 4-0 sulla Ltp Erreci. La sfida era di fondamentale importanza per le sorti del campionato e ciascuna delle due compagini vi si presentava consapevole di avere un solo risultato a disposizione, dato che un pareggio avrebbe potuto escludere entrambe le compagini dalla corsa al titolo. L’inizio del match è tutto degli ospiti: spingono sull’acceleratore, macinano gioco e sbagliano un paio di occasioni; a metà della prima frazione, però, a causa di un cartellino rosso rimangono in dieci uomini e da lì in avanti si assiste ad un’altra gara. 

All’intervallo, infatti, le sorti della contesa sono già delineate, con il Primiera che va in rete con Chessa, Dinardo e Carlotti. Il definitivo poker arriva alla fine di una brutta ripresa, con il gioco molto spezzettato. 

Grazie a dieci risultati utili consecutivi il Gruppo 17 Zanzare si trova ai piani alti della classifica. In casa contro l’Atletico Pregnana, i primi 40’ vedono la squadra di Bareggio scatenata: sbaglia un rigore, va avanti con Martullo e poco dopo rimane in inferiorità numerica per il doppio giallo proprio a Martullo. Nella ripresa i ragazzi di mister Corso provano a sfruttare l’uomo in più, ma i locali stringono le maglie difensive e riescono a conquistare la vittoria. 

Chiudiamo con l’Avis Trezzano, che davanti al proprio pubblico riesce ad avere a meglio di un’arcigna Europassirana. Sfida bloccata per tutto il primo tempo, con poche occasioni e la tattica a fare da padrona. La seconda frazione è più divertente, complice anche il gol del vantaggio di Manfrini, ben imbeccato da Crepaldi. Da quel momento, infatti, gli spazi aumentano ed è ancora Manfrini ad approfittarne, trovando doppietta personale e gol che chiude i conti. Per l’Europassirana un’altra sconfitta che complica la strada verso la salvezza, con la pausa invernale che sarà fondamentale per recuperare le energie in vista di un 2020 infuocato.

di Stefano Baldan

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok