CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Risalita Colombara. Il S. Bernardo B torna a gioire

Virtus MI e Polis Senago B da urlo. Il Baranzate non fa sconti al S. Maria

Anche l’8ª giornata si è conclusa e abbiamo ormai superato la metà del girone di andata. I reali valori delle squadre stanno emergendo e i messaggi lanciati al campionato sono forti e chiari.

Il Baranzate vince davanti al proprio pubblico contro il S. Maria e continua la propria incredibile striscia positiva, conservando il primo posto con due gare in meno. Il match, tuttavia, nonostante la notevole distanza in classifica, non è per nulla scontato. Gli ospiti, infatti, vendono cara la pelle e, soprattutto nella prima frazione, mettono in seria difficoltà i gialloblu. L’1-0 di Mazzurco, che arriva forse nel momento di maggior sofferenza dei padroni di casa, potrebbe tagliare le gambe al S. Maria, ma i biancorossi non si scompongono e trovano il pari con Di Capua. Col passare dei minuti, mentre la qualità della capolista viene fuori, la compagine di Cologno Monzese ha un leggero calo fisico. La contesa, però, resta in bilico: Iervolino e Furbo fanno 3-1 e capitan Pontillo accorcia subito le distanze. A decidere le sorti dell’incontro è il secondo centro di Furbo, che regala tre punti fondamentali al Baranzate.

Rimane in scia la Polis Senago B, che in trasferta schianta il Paina con un sonoro 0-5. A trascinare la formazione di mister Longoni, oltre ad una prestazione corale di alto livello, sono le reti dei difensori, con la coppia Villa - Girelli che realizza tre delle cinque segnature. A completare la cinquina il sigillo di Siciliano, sempre più capocannoniere, e il timbro di Bocchi.

Passo falso pesante, invece, sia in ottica classifica che per quanto riguarda il punteggio, quello dello Scassano, che non riesce a sfatare il tabù Virtus MI e crolla 6-0 sul campo di Via Redi. I locali giocano una partita grintosa e attenta fin dalle prime battute e ipotecano il successo già nel primo tempo, che chiudono in vantaggio per 4-0. I gialloverdi, nonostante il passivo, disputano un’ottima seconda frazione e meriterebbero di segnare più di un gol, ma trovano sulla propria strada un Antonioli semplicemente insuperabile. Nell’ultima parte di gara la squadra di casa corona il proprio sabato sera perfetto con altri due centri. Sul tabellino dei marcatori finiscono Morone (doppietta), Ruggeri (doppietta), Lomacci e Pavan.

A pari punti con lo Scassano c’è la Robur, che si impone 1-2 tra le mura del S. Rocco Seregno. A cominciare meglio sono i ragazzi di mister Frigerio, che però subiscono l’1-0 di Maccarelli, la cui conclusione dalla distanza viene deviata e beffa l’estremo difensore. Il gol dà coraggio ai gialloblu, che creano diverse occasioni per raddoppiare, ma vengono fermati da uno strepitoso Cubicciotti. Tenuti in piedi dal proprio portiere, Zecchin e compagni riprendono in mano le redini del match e provano ad agguantare il pareggio, trovando sempre sulla propria strada un impeccabile Fornoni. A 5’ dalla fine, quando il risultato sembra bloccato, ecco il ribaltone: Vergani (su rigore) e Iacuone (che sfrutta una punizione respinta corta) siglano il definitivo 1-2.

Vittoria esterna anche per la Colombara, che supera per 2-4 il 2008 Lazzaretto. I locali vanno due volte avanti grazie a Bellani e Labanca, ma per due volte si fanno riprendere (a segno Altomare e Hagag). Sul 2-2, i biancorossi impongono il proprio ritmo e il proprio gioco e gli avversari, stanchi e con un solo cambio a propria disposizione, non riescono a reagire. Altomare trova il secondo gol personale e Quaquarini, che di ruolo fa l’estremo difensore, completa il poker. 

Vince in rimonta anche il S. Bernardo B contro i Boys. I gialloblu, come la Colombara, vanno sotto 1-0, ristabiliscono la parità (rete di Missaglia) e poi vanno sotto per la seconda volta. Esattamente come i ragazzi di Via Giovanni della Casa, la squadra di Cesano Maderno ribalta la sfida e si porta sul 2-3 (doppietta di Canato), ma non riesce a difendere il vantaggio. I neroverdi, infatti, pareggiano i conti e rimettono tutto in discussione. A 5’ dal termine, Verde ha il guizzo che vale 3-4 e bottino pieno per il S. Bernardo. 

Chiudiamo col pirotecnico 4-4 tra Virtus Bovisio e Oratorio Cesate. Gli ospiti vanno 0-1 col missile di Soldati su punizione, si fanno riprendere da Vega, tornano avanti con Zanellato in seguito ad uno schema su calcio da fermo, ma vengono nuovamente raggiunti da Casagrande. La Virtus va sotto per la terza volta (timbro di Abamadiane), ma non muore mai e riesce addirittura a portarsi sul 4-3 (sigilli di Lorenzon e Vega). A metà ripresa, la formazione di Cesate, già sotto di un gol, si ritrova anche in inferiorità numerica a causa di un cartellino rosso; sembra finita, ma la squadra di mister Radice si compatta e acciuffa il pari con Abamadiane nell’extra time.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok