CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Prova di forza Oratorio Cesate: ora Polis nel mirino!

Una tripletta di Siciliano trascina la capolista. S. Rocco di misura a Bovisio

In questo 10° turno di campionato alcune squadre erano chiamate a dare risposte dopo una sconfitta o un periodo non molto brillante, mentre altre dovevano confermare il proprio stato di forma positivo.

L’Oratorio Cesate voleva bissare il successo ottenuto contro la Virtus MI e rimanere nelle posizioni che contano (pur con due gare in meno). Obiettivo pienamente raggiunto tra le mura del Lazzaretto, che viene travolto per 2-6. I ragazzi di mister Radice entrano in campo col giusto piglio e assumono il controllo del gioco, ma un errore in disimpegno li condanna all’1-0. Lo svantaggio non li scalfisce e anzi dà loro ulteriore carica. Sassi pareggia con un tiro da distanza siderale, Zanellato raddoppia raccogliendo un lancio di Ciliesa e aggirando il portiere, Manzoni cala il tris (dopo aver colpito anche un palo) e ancora Zanellato trova 1-4 e dodicesimo centro in stagione. Nella ripresa il copione non cambia: Abamadiane realizza l’1-5 con un sinistro all’angolino dopo un’azione personale e Pili fa 1-6 con una staffilata imparabile. A 5’ dal termine il Lazzaretto segna il definitivo 2-6.

Arriva una conferma forte anche dalla Polis Senago, che dopo aver battuto il Baranzate nel big match della 9ª giornata vince anche sul campo dei Boys e conserva il vantaggio sulle inseguitrici. Il risultato di 4-5 fotografa bene una sfida combattuta fino all’ultimo. A spuntarla sono i gialloblu grazie alla doppietta di Matteo Girelli e alla tripletta del capocannoniere Siciliano. Non bastano ai neroverdi la doppietta di Migliorin e i timbri di Gargano e Alberini.

Ci si aspettava una reazione dal Baranzate, che la scorsa settimana aveva perso in un colpo solo imbattibilità e primato in classifica. Contro la Colombara, invece, è arrivata la terza sconfitta consecutiva (la prima davanti al proprio pubblico). I locali, in realtà, partono bene e mettono in difficoltà gli avversari. I biancorossi, però, si dimostrano compatti e cinici: resistono alle folate avversarie e fanno male in attacco, realizzando tre gol (doppietta di Zupi e sigillo di Hagag) nel giro di pochi minuti. Il Baranzate prova a riaprire la partita con Errico, ma Faini ristabilisce le distanze. La doppietta di Mazzurco rimette tutto in discussione e rende incandescente il finale, ma la formazione di Via Giovanni della casa non perde lucidità e organizzazione e conserva il 3-4 fino al triplice fischio.

Non riesce a proseguire la propria striscia positiva la Virtus Bovisio, che cade in casa contro un S. Rocco Seregno alla disperata ricerca di punti. I gialloblu offrono una prestazione convincente, dimostrando il giusto atteggiamento fin dalle prime battute e prendendo subito in mano le redini dell’incontro. Il gol che decide il match viene siglato da Maccarelli, su punizione, in avvio di ripresa. Unico neo per gli ospiti quello di aver vinto solo 0-1; per gioco espresso e occasioni create (ma anche per i legni colpiti) il punteggio poteva (e doveva) essere più rotondo.

Si riscatta dopo il ko di settimana scorsa e ottiene la quinta vittoria nelle ultime sei gare la Virtus MI, che ha la meglio sulla Robur per 4-2 dopo una sfida molto combattuta. Il successo è frutto di una prova da squadra vera, compatta, ordinata e cinica quanto serve. Anche i ragazzi di Baruccana disputano un’ottima partita, ma qualche opportunità sciupata di troppo e soprattutto i legni (ben 4) li fanno uscire a bocca asciutta.

Reduce dal pesante 7-0 contro la Colombara, prima ancora dei tre punti il Paina aveva bisogno di ritrovare gioco e fiducia. Contro lo Scassano, Colciago e compagni entrano in campo determinati e concentrati e vanno due volte in vantaggio, ma prima Caldarola e poi Rota ripristinano la parità. Nella seconda frazione i ruoli si ribaltano, con gli ospiti che si portano avanti 2-4 e i padroni di casa che non demordono e li raggiungono grazie alla doppietta di Longoni. Nel finale, il campo pesante e la stanchezza fanno saltare gli schemi e rendono l’esito del match imprevedibile. Il guizzo che vale il bottino pieno è di Rizza, che segna il 4-5 e fa felice lo Scassano.

Chiudiamo con il monday night tra S. Pio X Cesano Maderno e S. Maria, che dal primo all’ultimo minuto è equilibrato e ricco di sorpassi e controsorpassi. La sblocca la squadra in maglia verde con Bellotti, ma i biancorossi la ribaltano con De Santis e Manenti. I locali non creano molto, ma in fase offensiva sono cinici e prima del riposo vanno di nuovo sopra grazie a Minniti e Franzolin. Nel secondo tempo la formazione di mister Scumaci rientra determinata a rimontare e ci riesce per la seconda volta: Manenti pareggia i conti e Lo Giudice punisce un errore della retroguardia casalinga per il definitivo 3-4.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok