CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Che balzo dei Boys! Ancora nel tunnel il Baranzate

La capolista fatica, ma non sbaglia. Cinquina Robur nel segno di Alberti

Giunti ormai a una sola partita dalla sosta natalizia, la lotta per il titolo nel Girone A sembra sempre più un duello tra Polis Senago e Oratorio Cesate, che continuano la propria striscia positiva e fanno il vuoto dietro di sé.

La prima a vincere è la Polis, che martedì sera si impone in casa del S. Bernardo B al termine di una sfida molto combattuta. I padroni di casa, nonostante non siano scesi in campo per due turni consecutivi, dimostrano di non aver assolutamente perso il ritmo partita e danno del filo da torcere alla capolista per tutti i 50’, fallendo più di un’occasione per passare in vantaggio. La formazione di Senago, però, si affida alle sue armi in più: il capocannoniere Luca Siciliano e il difensore goleador Matteo Girelli, che nella ripresa segnano una rete a testa e tagliano le gambe agli avversari. Nel recupero arriva l’1-2, ma non c’è più tempo per cercare il pari.

Tiene il passo l’Oratorio Cesate, che vince 2-5 tra le mura del Baranzate, infliggendo ai gialloblu il quinto ko nelle ultime cinque gare e certificandone il periodo nerissimo. Il primo tempo è dominato dai locali, che hanno più determinazione e tengono saldamente in mano le redini dell’incontro. La superiorità nel gioco e nell’atteggiamento viene tradotta nel 2-0 dalla doppietta di Mazzurco, che riceve due palloni in area di rigore e non lascia scampo a Virgallito. Il match sembra a senso unico, ma il gol dell’1-2 di Carugati, poco prima dell’intervallo, ridà morale all’Oratorio Cesate e ribalta completamente le sorti della contesa. Nei secondi 25’, infatti, gli ospiti hanno tutto un altro piglio e travolgono gli avversari. Dopo aver colpito un clamoroso incrocio dei pali con Saldarini, i ragazzi di mister Radice pareggiano con il penalty di Soldati e mettono la freccia con Zanellato, che finalizza un perfetto contropiede. La rimonta taglia le gambe al Baranzate, che anche a causa delle numerose assenze non ha la forza di reagire e subisce altre due reti. Una reca la firma di Carugati, che trova la doppietta personale con un magico scavetto su punizione; l’altra quella di Abamadiane, che corona così una super prestazione.

Al terzo posto si insediano i Boys, che superano lo Scassano in una partita tirata dall’inizio alla fine. Nella prima frazione vince l’equilibrio e le due squadre rientrano negli spogliatoi sullo 0-0. Nella ripresa i neroverdi sfruttano uno svarione difensivo degli ospiti per portarsi avanti con Migliorin, ma Burni ripristina la parità. Subito dopo l’1-1, però, l’espulsione di Caldarola costringe lo Scassano in sei. Nonostante l’uomo in più, i Boys faticano a perforare la solida retroguardia avversaria. A risolvere la sfida ci pensa allora Abruzzese, che su punizione realizza il definitivo 2-1. Da segnalare il palo colpito da uno scatenato Burni, che negli ultimi secondi per poco non regala un punto prezioso ai suoi.

Mai in discussione, invece, la vittoria della Robur, che in trasferta stende il Paina con un netto 1-5. L’avvio è a senso unico, con la formazione di Baruccana che sfrutta il predominio territoriale e va avanti 0-1 grazie al tiro da fuori di Alberti. I biancoblu reagiscono e agguantano l’1-1 con una micidiale ripartenza, ma poco prima del riposo è di nuovo Alberti (su rigore) a portare in vantaggio la Robur. Nel secondo tempo prosegue lo show di Alberti, che prima fa tripletta con un tap-in e poi si guadagna un rigore che viene trasformato da Iacuone. La cinquina viene conclusa da Guenzati, che trova la gioia personale dopo una ripresa di altissimo livello. Merita una menzione particolare anche mister Frigerio, che viste le numerose defezioni è costretto a fare il suo esordio stagionale.

Successo netto nel punteggio, ma tutt’altro che facile quello ottenuto dalla Virtus MI contro la Virtus Bovisio. I padroni di casa vanno sotto (timbro di Alberti), ma sfruttano alla perfezione le palle inattive e si portano sul 2-1. Nella seconda frazione gli ospiti aumentano la pressione e pareggiano con Lorenzon, ma incassano quasi subito il 3-2 e sono costretti a sbilanciarsi per recuperare. Da quel momento la gara è un continuo ribaltamento di fronte, con la Virtus MI che si dimostra più cinica e vince 7-4. Da segnalare lo strepitoso gol con il colpo dello scorpione di Coronel.

Concludiamo con il 2-2 tra S. Pio X e Colombara. I ragazzi di Cesano Maderno impostano il match alla perfezione: giocano ordinati e compatti, tengono il ritmo basso, costringono gli avversari a numerosi lanci e provano a far male in contropiede. Proprio in questo modo Chacon sblocca l’incontro, ma la Colombara non sta certo a guardare e con la doppietta di Hagag ribalta tutto. I biancorossi avrebbero anche qualche chance per aumentare il divario e chiudere i conti, ma non le sfruttano e subiscono il 2-2 di Fumagalli.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok