CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Scassano esagerato: 12 gol per tornare al successo

Secondo tempo ancora fatale per il S. Pio X. I Boys espugnano Seregno

Risultati inaspettati, partite combattute, rimonte, controrimonte ed emozioni dal calcio d’inizio al triplice fischio: questo il menù della 15ª giornata del Girone A.

Non possiamo non cominciare dal match con più gol: Scassano - S. Maria. I ragazzi di mister Paolino, reduci da tre sconfitte consecutive nelle quali avevano raccolto tanti complimenti, ma zero punti, partono a fionda: 4’ di gioco e tabellino che recita già 2-0. Gli ospiti, nonostante l’avvio shock, si riorganizzano e iniziano a rispondere colpo su colpo, rendendo la gara frizzante. Al riposo il parziale è di 4-2 e l’esito della contesa è più che mai incerto, soprattutto perché in apertura di ripresa arriva anche la rete del 4-3 che rimette tutto in bilico. Da lì in avanti, però, è un autentico monologo, con lo Scassano che si abbatte come un ciclone sul S. Maria, trovando un gol dopo l’altra fino al clamoroso 12-3. Marcatori Burni (poker), Bellia (doppietta), Rizza (doppietta), Caldarola, Randazzo, Emanuele Berardi e Bruno.

Segna la metà delle reti, ma ottiene comunque una vittoria molto convincente il Baranzate, che con l’anno nuovo pare aver ritrovato le certezze dei primi mesi di stagione. Contro la Virtus Bovisio, i gialloblu si impongono per 3-6 ed offrono una prestazione corale di alto livello, come testimoniato dai marcatori tutti differenti: Mazzurco, Scaffidi Damianello, Marmo, Antonino, Furbo e Iervolino. L’unica nota negativa è rappresentata dalle leggerezze (evitabili) che hanno dato agli avversari la possibilità di fare tre gol; in partite più tirate sono errori che potrebbero costare cari. 

Sfida dai due volti quella tra Oratorio Cesate e S. Bernardo B. Il primo tempo lascia presagire un incontro a senso unico: risultato di 3-0 (sigilli di Abamadiane, Catalano e Soldati), capolista che domina in lungo e in largo e gialloblu (molto rimaneggiati) che non sembrano avere la forza di reagire. Nella seconda frazione, però, la squadra di Cesano Maderno ha tutto un altro spirito e grazie alla doppietta di Polito riapre tutto. I padroni di casa, sorpresi dalla reazione, rischiano di incassare il 3-3, ma in contropiede sono spietati e con bomber Zanellato siglano il 4-2. Il S. Bernardo non alza bandiera bianca, si rifà sotto con Canato e va anche vicino al 4-4. Il punteggio però non cambia più e l’Oratorio Cesate mantiene la vetta.

Termina 4-3 anche la gara tra Robur e S. Pio X. I biancoverdi hanno un approccio nettamente migliore, macinano gioco e occasioni e vanno avanti con Fiorillo. I locali riescono a pareggiare con un colpo di testa di Magrì, ma la smania di ribaltare subito il risultato li porta a sbilanciarsi e a subire l’1-2 (Chacon) e l’1-3 (Minniti). Poco prima dell’intervallo è un altro colpo di testa (questa volta di Pogliani) a rimettere in carreggiata la Robur. Nella ripresa ci si aspetta ancora grande equilibrio, ma gli ospiti, come troppo spesso capitato loro in questo campionato, rimangono con la testa negli spogliatoi. Zecchin e compagni diventano così padroni del campo e dominano fino al triplice fischio, con l’unica eccezione di 5’ durante i quali un cartellino azzurro li costringe a privarsi del proprio portiere. Ristabilita la parità numerica, Alberti realizza prima il 3-3 e poi, allo scadere, il 4-3 che regala controsorpasso e bottino pieno ai suoi.

Match spettacolare tra S. Rocco Seregno e Boys, con le due formazioni che si affrontano a viso aperto e divertono il pubblico. Passano in vantaggio i neroverdi con un’azione da manuale, ma bomber Ruffinotti mette a segno un uno-due micidiale che vale il 2-1. Nel secondo tempo i ragazzi di S. Maurizio al Lambro impattano grazie ad una perla del proprio attaccante e, a 10’ dalla fine, completano la rimonta. Merita una menzione particolare Luca Sanvito, classe 2002, che ha degnamente sostituito Mattia Fornoni tra i pali del S. Rocco.

Resta in scia alla capolista la Polis Senago, che vince 2-4 contro la Colombara dopo una partita molto equilibrata, nella i protagonisti sono gli attaccanti. Il primo squillo è di Altomare, che sigla l’1-0 con un pregevole tiro da fuori. I gialloblu rispondono con i gemelli del gol Riccardo Girelli (doppietta) e Luca Siciliano, portandosi sull’1-3. Nel finale Altomare accorcia le distanze, ma è ancora Siciliano a scrivere la parola fine.

Infine, pirotecnico 6-5 tra Virtus Mi e Paina. La squadra di Giussano, desiderosa di dare seguito al successo nel recupero infrasettimanale, disputa un’ottima gara, ma la formazione di Via Redi è cinica, abile nello sfruttare le palle inattive e concentrata fino all’ultimo. Ed è proprio all’ultimo, quando mancano solo 2’ al termine, che i padroni di casa realizzano la rete da tre punti.

 

Di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok