CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Colpo del Desiano! Gli Evangelisti fermano il Sangio

L’Osber festeggia con Tropiano. L’Apo Vedano conquista i primi 3 punti

In questo quinto turno la sfida più attesa era quella tra Desiano e Annunciazione, appaiate in testa alla classifica. Con un netto 5-2, maturato soprattutto grazie ad una seconda frazione di alto livello, l’ha spuntata la squadra di casa. Subito in vantaggio con Locati, grazie ad uno schema su corner, i ragazzi di Desio continuano ad attaccare e vanno più volte vicini al raddoppio. L’Annunciazione subisce il colpo, ma non molla e pareggia i conti con il capocannoniere Mazzarella. Il match rimane sull’1-1 fino al 7’ della ripresa, quando il preciso diagonale di Carrara su sponda di Colombo sblocca definitivamente i locali (che avevano creato tanto, ma avevano faticato a concretizzare) e fa capitolare gli avversari. Da quel momento è un monologo. Carrara prima trova la doppietta sugli sviluppi di un altro schema (questa volta su punizione), poi viene sostituito da Tedeschi, che lo imita e ne segna altri due (uno direttamente da calcio da fermo e un altro con un colpo di tacco da due passi che finalizza una perfetta manovra offensiva e un delizioso assist di Bernardini). Il 5-2 di Ferrari serve solo a rendere meno amara la sconfitta.

Cinque gol e successo anche per l’Osber, che vince in trasferta nel fortino del S. Carlo Milano al termine di una partita tambureggiante, decisa solo all’ultimo respiro. I padroni di casa passano in vantaggio con Cardillo in seguito ad un tap-in su punizione, ma si fanno riprendere dal colpo di testa di Petino e superare da una conclusione all’incrocio di Tropiano (che mette il punto esclamativo ad un’ottima azione corale). Gli amaranto non ci stanno e rientrano in campo nei secondi 25’ con grande determinazione. Bono su rigore fa 2-2 e ancora Cardillo, con una splendida rovesciata, realizza la rete del sorpasso. Neanche il tempo di riportare il pallone a centrocampo, però, che Milanesi rimette tutto in discussione.  Negli ultimi 10’ succede di tutto: Botti sigla il 4-3 in mischia, Corbellini pareggia con un tiro potente e preciso dalla distanza e Tropiano, allo scadere, si arrampica in cielo e segna il 4-5!

Con meno gol, ma non meno combattuta la gara tra Pinzano 87 Arancio e Osg 2001. La formazione di Limbiate comincia meglio e va in vantaggio con Ilardi, ma si fa rimontare dalla staffilata di Settimio e da Matteoli, che sfrutta un cross al bacio di Carbone dopo un’inarrestabile discesa sulla fascia. Le traverse (una per parte) tengono bloccato il punteggio nella prima frazione, ma ad inizio ripresa Gagliotti agguanta il pari scaricando in porta un pallone rimasto in area di rigore. L’incontro, già equilibrato, si fa apertissimo e potrebbe terminare in qualsiasi modo. Alla fine, grazie alla propria gamba e alla propria grinta, hanno la meglio i locali, che tornano avanti con Ilardi e resistono al forcing dell’Osg. 

Vince tra le mura amiche anche l’Apo Vedano, che dopo tre sconfitte in altrettanti match finalmente si sblocca e supera 4-2 il S. Carlo Casoretto. Le reti di Abbruzzese (al suo settimo centro) e Fracci non bastano ai biancazzurri, che rimangono a un punto e non riescono a dare una svolta al proprio complicato avvio di stagione.

Sono invece sufficienti due gol ai 4 Evangelisti per smuovere la propria classifica e rallentare la corsa del Football Club Sangio. I gialloneri iniziano col freno a mano tirato e vengono puniti da Chevallard. I padroni di casa continuano a spingere e hanno diverse occasioni per raddoppiare, ma è Massaro a trovare la rete dell’1-1. Il pari dà fiducia alla formazione di Via Pezzotti, che si compatta e realizza l’1-2 con Zereik. Il Sangio perde lucidità e si innervosisce, però non demorde e con Maggiani raggiunge il meritato 2-2. Negli ultimi minuti entrambe le squadre provano a vincere, ma il risultato non cambia più.

Un punto a testa anche per Don Bosco Carugate e Chiaravalle, che mettono in scena una sfida combattuta e divertente anche se condizionata dal campo pesante. Il primo tempo, nonostante le opportunità da una parte e dall’altra, si conclude 0-0. La seconda metà di gara si apre immediatamente con l’1-0 firmato Galvan, che invece di caricare i compagni suscita la veemente reazione degli avversari. Il Chiaravalle, infatti, approfittando anche di un Bon Bosco sempre meno brillante, prende in mano le redini del gioco e inizia ad attaccare a testa bassa. Russotti fa 1-1 e il ribaltone sembra imminente, ma alcune buone chance gettate al vento e un’ottima prestazione del numero uno casalingo Lamperti lasciano invariato il punteggio.

Chiuderà la quinta giornata Eduspo Moschettieri – Nord Ovest, in programma questa sera all’Oratorio Santa Marcellina di Viale Espinasse.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok