CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Il Desiano si prende il big match: l'Eduspo si inchina

L’Apo Vedano stende l’Annunciazione. L’Osber vince e scala posizioni

La pioggia è stata compagna di quasi tutte le squadre in questo 9° turno del Girone B. Alcune sono riuscite a vincere nonostante il campo pesante, altre invece hanno lasciato qualche punto per strada.

Chi non ha avuto problemi è il Desiano, protagonista insieme all’Eduspo Moschettieri del big match di giornata. Appaiate in testa alla classifica, le due neopromosse si affrontavano per il primato in solitaria. A partire meglio è la squadra di mister Figini, che dopo 10’ è già avanti 0-2 grazie a due micidiali contropiedi nei quali Carrara e Laratro si scambiano il ruolo di marcatore e assist man. I biancorossi accusano il colpo e poco prima dell’intervallo Laratro (su corner) trova il secondo centro personale e fa 0-3. Ad inizio ripresa il Desiano cerca il colpo del ko, ma prima il palo e poi alcuni ottimi interventi del portiere avversario negano il poker. Capitan Simonetti e compagni commettono a quel punto l’errore di accontentarsi, abbassano il baricentro e cominciano a subire le folate dei padroni di casa, rientrati in campo con grande determinazione. Dopo alcune occasioni non sfruttate, Carrino realizza l’1-3 con una pregevole conclusione al volo. Nel finale l’Eduspo si getta attacco, ma la retroguardia guidata dal duo Ramponi - Marelli è ermetica e il punteggio non cambia più.

Chi invece soffre per il meteo è l’Annunciazione, che affonda tra le mura dell’Apo Vedano. Proprio a causa delle condizioni del campo, che impediscono una manovra fluida, gli ospiti perdono due palloni sanguinosi che Papalino e Centemero sono bravi a sfruttare per portarsi sul 2-0. Le due reti incassate fanno perdere un po’ di lucidità alla formazione di Via Scialoia, mentre i locali rimangono compatti e concentrati e continuano a fare il proprio gioco. Il 3-0 di Villa chiude i conti e regala all’Apo il secondo successo casalingo della stagione.

Non sbaglia in trasferta, invece, l’Osber, che contro l’Osg 2001 ottiene il quinto risultato utile consecutivo. La prima frazione è tutta dei ragazzi di mister Mensi, che vanno a segno con Zumerle (bravo a sfruttare un contropiede, ma fortunato nella deviazione che spiazza il numero uno avversario), Corbellini (che dalla lunga distanza insacca all’incrocio) e Milanesi (che incorna su rimessa laterale). Per i locali limita i danni Carbone su punizione. Nel secondo tempo il copione del match cambia e l’Osg agguanta il 3-3 con il diagonale di Meo e il tap-in di Mesiano. Proprio quando le sorti dell’incontro sembrano essersi ribaltate, l’Osber reagisce e grazie al siluro di Corbellini su calcio piazzato sigla l’inaspettato 3-4. La squadra di casa si getta in avanti alla ricerca pari, ma a 2’ dal termine Ronald realizza il definitivo 3-5.

Partita pirotecnica, soprattutto negli ultimi minuti, tra S. Carlo Milano e Chiaravalle. Gli ospiti hanno un migliore approccio e fanno 0-1 con un gran tiro da fuori di Lanzoni, ma poi spengono la luce. Gli amaranto salgono in cattedra e, sfruttando soprattutto le palle da fermo, tra fine prima frazione e inizio seconda vanno sul 4-1 (doppietta di Bono e sigilli di Cardillo e Zuna). La gara sembra non avere più nulla da dire, ma un cartellino rosso per parte fa saltare gli schemi. Lanzoni accorcia le distanze, Capelli segna il 5-2 direttamente da calcio d’inizio, Russotti accorcia di nuovo e Scionti riporta il S. Carlo a +3. Finita? Neanche per idea, perché Preti e Lanzoni fanno 6-5 e rimettono tutto in discussione. Proprio Lanzoni, però, dopo aver trovato la tripletta si fa espellere. In 5 contro 6 Preti e compagni le provano tutte ma non riescono ad acciuffare il pareggio.

Ci riesce, invece, il Don Bosco Carugate, che contro il Football Club Sangio va sotto 2-0, ma poi rimonta. I gialloneri partono col piede sull’acceleratore e grazie a due palle inattive mandano in gol Petrini e Maggiani. Gli ospiti, però, sono in partita e dopo aver sprecato alcune buone chance, prima colpiscono un incredibile incrocio dei pali e poi fanno 2-1 (Barlassina). Nella ripresa la corsa e la freschezza del Don Bosco costringono il Sangio nella propria metà campo e producono l’inevitabile 2-2 (Galvan). Il sorpasso pare solo questione di tempo, ma a sfiorare la rete beffa sono i padroni di casa all’ultimo istante.

Segue gli stessi binari la gara tra S. Alberto Orsa e 4 Evangelisti. La formazione in maglia verde, al terzo pareggio nelle ultime quattro, va in vantaggio 2-0 nei primi 15’ con Invernizzi ed Emendi. Prima del riposo Fioretto accorcia, ma i locali non si scompongono e nei secondi 25’ hanno diverse opportunità per allargare il divario. Come spesso accade, gol sbagliato - gol subito e a 5’ dal termine un tiro deviato di Convertini fissa il risultato sul 2-2.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok