CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Altro pareggio per i 4 Evangelisti. Osber, 6 stellare!

La capolista rallenta contro il Football Club Sangio. Cinquina del Pinzano

In un 10° turno ricco di sfide interessanti, spiccava sicuramente lo scontro tra Desiano e Football Club Sangio, rispettivamente capolista a punteggio pieno e terza forza del campionato. I padroni di casa, per nulla intimoriti da un avversario che si presentava forte di una sola sconfitta in stagione, partono col piede sull’acceleratore, prendono in mano le redini dell’incontro e passano in vantaggio al 10’ con la girata fulminea di Carrara. Al 15’, però, l’episodio che cambia le sorti del match: il Desiano rimane in 6 a causa di un cartellino rosso e il Sangio ha a propria disposizione quasi 40’ in superiorità numerica. Come mai accaduto loro in questi due mesi, i locali si trovano costretti a subire un assedio e a difendersi nella propria metà campo. Maggiani e compagni pareggiano in apertura di ripresa con Petrini, colpiscono quattro pali e vanno a sbattere contro i monumentali Ramponi e Simonetti, che tengono a galla la propria squadra. Nel finale, Moscatelli va vicino al clamoroso 2-1, ma stavolta è il portiere ospite a compiere un miracolo e a preservare il pari.  

Sfrutta l’1-1 e accorcia proprio sul Sangio una strepitosa Osber, che ottiene il settimo risultato utile consecutivo e soprattutto la sesta vittoria nelle ultime sette giornate. Contro il S. Carlo Casoretto non c’è storia dal primo all’ultimo minuto: finisce 6-1, con le firme di Bruseghini (tripletta), Corbellini (doppietta) e Milanesi. Meritano una menzione particolare il secondo gol di Bruseghini (girata fulminea spalle alla porta e pallone che si insacca all’incrocio) e la prestazione di Corbellini, che sfiora l’ennesimo gioiello su punizione e illumina a centrocampo.

Combattuta fino all’ultimo, invece, la sfida tra una rimaneggiata Nord Ovest e il S. Alberto Orsa. La formazione in maglia verde gioca meglio per i primi 15’ e va in vantaggio 0-2 grazie alla doppietta di Lazeri. La seconda metà di frazione è di marca locale, con Ciro Iengo e Lestingi che realizzano due ottime reti e riequilibrano il punteggio. Nel secondo tempo i ragazzi di Rivolta d’Adda trovano il giusto assetto, fanno girare palla e riescono ad arginare con maggiore efficacia le folate offensive avversarie. A 10’ dal triplice fischio, Marelli sfrutta una disattenzione della retroguardia casalinga, che fino a quel momento aveva retto gli urti grazie soprattutto alle prestazioni di Di Liddo e Bolzoni, e sigla il 2-3 che decide la gara.

Tre gol in trasferta anche per l’Apo Vedano, che tra le mura del Chiaravalle conquista una vittoria che fa morale e classifica. La partita è molto più equilibrata di quanto non dica lo 0-3 finale. I primi 25’ si concludono 0-1, con i ragazzi di mister Siligato che colpiscono un palo e poi vanno sotto (conclusione dalla distanza di Galbiati). Nella ripresa il Chiaravalle crea tanto, ma spreca di più, mentre gli ospiti dimostrano grinta e compattezza e negli ultimi minuti trovano i colpi del ko con Centemero e Brancaleone.

Spumeggiante 3-3 tra 4 Evangelisti (al terzo pari consecutivo) e Osg 2001. I gialloneri hanno un approccio migliore e vanno avanti finalizzando un contropiede, ma sugli sviluppi di un corner subiscono l’1-1 di Settimio. Nella seconda frazione, la doppietta di Mesiano (prima abile a saltare il portiere e poi a capitalizzare una ripartenza) ribalta l’incontro e manda meritatamente in vantaggio i suoi. I padroni di casa non demordono, accorciano le distanze e poi si gettano all’arrembaggio. L’Osg commette l’errore di abbassarsi troppo e all’ultimo minuto di recupero arriva l’inevitabile 3-3.

Riesce a conquistare il bottino pieno il S. Carlo Milano, che supera 3-5 il Don Bosco Carugate. I granata, con solo sette effettivi a disposizione, iniziano fortissimo e dopo poco più di 5’ sono già 0-3 (doppietta di Capelli e autogol). La reazione dei locali è immediata e veemente e li al 3-3 prima dell’intervallo. Nella seconda frazione l’assenza di cambi si fa sentire e la squadra di Piazza S. Gerolamo è costretta a difendersi dall’assedio avversario. Un po’ per sfortuna e un po’ per imprecisione, il Don Bosco non trova il sorpasso; a segnare è allora il S. Carlo, che si dimostra cinico e lucido e grazie al terzo centro di Capelli e al timbro di Bono chiude i conti.

Stesso risultato tra l’Annunciazione e la neopromossa Pinzano, che continua la sua stupefacente striscia positiva. I rossoblu cominciano bene e si portano sul 2-0, ma la formazione di Limbiate non stacca la spina e ribalta completamente il match fino al 4-2. La partita è tutt’altro che decisa e il 4-3 rimette tutto in discussione. A scrivere la parola fine ci pensa una pregevole rete di Guerra, che condanna l’Annunciazione alla terza sconfitta nell’arco di una settimana.  

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok