CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Finalmente Gorla 1954 e S. Giovanni XXIII Bussero!

Prosegue la marcia dell’Odb Castelletto. Mantiene l’imbattibilità la Polis A

Anche se siamo solo alla quarta giornata di campionato, numerose squadre, sia ai piani alti che in fondo alla classifica, erano chiamate a dare risposte importanti. 

Una di queste era il Gorla, reduce da due sconfitte pesanti, con undici gol incassati e solo due fatti. I gialloneri, nella difficile sfida contro l’Oratorio Giovi, offrono una prestazione convincente, controllando il gioco e producendo occasioni in serie. Decisiva, dopo l’1-1 del primo tempo (sigilli di Curia e Bertin), la doppietta di Manzi, che regala ai suoi i primi tre punti della stagione.

Doveva rialzarsi dopo due ko anche il S. Giovanni XXIII Bussero, atteso (in trasferta) all’esame Settimo Calcio Vighignolo. Gli ospiti vanno avanti 0-2, Mammì (a segno per la terza volta consecutiva) accorcia le distanze e illude i locali, che però continuano a concedere troppi spazi e subiscono altri due gol. Sacconi prova a rimettere in piedi la partita, ma il 2-5 taglia le gambe alla formazione di casa. Il 3-5 di Andreucci, arrivato nel finale, è utile solo per le statistiche.

Non si ferma l’Odb Castelletto, che non solo riesce a violare il campo del Cgf Gardening, ma anche a limitarne al massimo la temibile fase offensiva. Il match si accende nei secondi 25’, con le due squadre che si allungano e le opportunità che cominciano a fioccare da una parte e dall’altra. Per merito degli estremi difensori, lo 0-0 resiste, ma proprio quando l’incontro sembra destinato a concludersi a reti bianche, Sandre, in mischia, fa 0-1. 

Match pazzesco quello messo in scena da Polis Senago A e S. Bernardo A. I padroni di casa nei primi 10’ sono incontenibili e si portano sul 3-0 (Ferretti, Coloma e Suter). La Polis prova a rispondere, ma sulla sua strada trova sempre un Pessina strepitoso. Il penalty di Cappellari e il timbro di Tosetti riaprono i giochi; la sfida, già ad alto ritmo, si fa tambureggiante. Farruggio, su calcio di rigore, fa 4-2, ma la coppia Tosetti-Cappellari è scatenata e pareggia i conti. Muso (con un gioiello all’incrocio da centrocampo) e Capra sembrano chiudere il discorso sul 6-4. A 5’ dal termine, però, Olivari e Mastropietro, entrambi da calcio da fermo, trovano il 6-6.

Ancora imbattuto anche il Rogoredo 84, che supera 1-3 l’Sds Arcobaleno. Apre la contesa Colucci dopo un solo giro d’orologio, ma a metà parziale Morreale fa 1-1. I biancoblu tornano immediatamente a condurre con una magia su punizione di Trabeca e continuano a creare palle gol. Negli ultimi minuti, con l’Sds sbilanciata in attacco alla ricerca del 2-2, Colucci realizza la rete che vale successo e doppietta personale. 

Pareggio amaro per la Nuova Junior Vis Platinum, che crea tanto ma spreca di più. Davanti al proprio pubblico, dopo essere stata due volte in vantaggio grazie a Pastore e Spinelli, si fa riprendere in entrambi i casi da una cinica e concreta Pob-Binzago 2017, abile a pungere in contropiede. 

Si decide nei minuti finali la partita tra Cea e Osl 2015 Sesto, con le due squadre che si affrontano a viso aperto, ma che per lunghi tratti non riescono a rendersi pericolose. Al 42’, un errore in uscita degli ospiti viene punito da Piccirillo, che porta avanti i suoi. Il forcing del Sesto non si fa attendere, ma in contropiede Ferraresi segna il definitivo 2-0.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok