CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Osl Sesto a due facce. Rimpianto Nuova Junior Vis

Convince il Cgf Gardening a Binzago. Doppio Farruggio: il S. Bernardo va

In una settima giornata contraddistinta da ben tre gare rinviate, non sono comunque mancate le emozioni. Le otto squadre impegnate sui campi, infatti, hanno dato vita a sfide dall’esito incerto fino all’ultimo istante e hanno lanciato messaggi importanti in ottica classifica.

Cominciamo dal Rogoredo 84, che supera la Nuova Junior Vis Platinum in zona Cesarini, rimane imbattuto e aggancia l’Odb Castelletto al primo posto. I biancoblu, decisi a tornare alla vittoria dopo il pareggio contro il S. Bernardo A, partono col piede sull’acceleratore, prendono subito in mano le redini del gioco e arrivano al tiro almeno una decina di volte, ma senza quasi mai centrare lo specchio. Gli ospiti, nonostante il ritmo elevato che gli avversari impongono alla partita, riescono a difendersi con ordine e vanno addirittura ad un soffio dal vantaggio, cogliendo un clamoroso legno su calcio di punizione. Nella ripresa la Nuova Junior Vis alza il pressing e i frutti non tardano ad arrivare: i padroni di casa perdono infatti un pallone sanguinoso in disimpegno e vengono puniti con la rete dello 0-1. Il Rogoredo non si abbatte, continua a spingere e a 5’ dal termine trova il pareggio con un diagonale di Casassa. Da lì fino al triplice fischio i locali mettono in atto un vero e proprio assedio che viene concretizzato dal migliore in campo: Damiano, la cui conclusione chirurgica (su assist di uno scatenato Casassa) fissa il punteggio sul definitivo 2-1.

Vince (soffrendo) e ottiene tre punti fondamentali anche il S. Bernardo A, che si impone 2-3 su un’Sds Arcobaleno trasformata negli uomini e nello spirito rispetto alla prova da dimenticare contro il Settimo Calcio Vighignolo. L’incontro, già dalle prima battute, è più fisico che spettacolare e vede le due compagini equivalersi. Per i gialloblu, già in difficoltà a causa delle numerose assenze, le cose si complicano ulteriormente nel giro di 1’: prima subiscono la rete di Morreale e vanno sotto 1-0, poi Suter si infortuna e sono costretti a giocare i restanti 45’ senza alcun cambio. 

La formazione di Cesano Maderno, però, non si perde d’animo e agguanta l’1-1 grazie al penalty di Ferruggio, riuscendo a conservare la parità fino all’intervallo. Nella seconda frazione, per rompere l’equilibrio, entrambe le squadre provano ad affidarsi ai propri numeri nove, ma il rapido botta e risposta di gol tra Migliore e Farruggio non cambia l’inerzia del match. A decidere la contesa ci pensa allora un numero undici: Stefano Ferretti, che raccoglie un lancio lungo, fulmina il portiere avversario e regala il successo agli ospiti.

Un punto sopra il S. Bernardo A c’è l’Osl 2015 Sesto, che rischia di buttare alle ortiche una vittoria che sembrava già in tasca dopo i primi 25’. I ragazzi di mister Parrinnello cominciano come meglio non potrebbero e grazie ai sigilli di Parrinello, De Gasperi e Pepaj vanno avanti 3-0. La Kolbe fatica a trovare le contromisure adeguate e Nuvoli, 5’ dopo l’inizio del secondo tempo, pare mettere in cassaforte il risultato. Mai impressione fu più sbagliata però: la doppietta di capitan Cimino e il centro di Muti fanno 4-3 e riaprono incredibilmente la gara. I padroni di casa, completamente spariti dal campo e senza segnali di ripresa, vengono salvati solo dal triplice fischio dell’arbitro. Per la Kolbe, arrivata ad un passo dall’incredibile rimonta, si tratta di una sconfitta amarissima sia per la prestazione offerta nella seconda metà di partita, sia alla luce delle ben quattro traverse colpite.

Chiudiamo con il successo del Cgf Gardening tra le mura della Pob – Binzago 2017. La formazione di Biassono si porta in vantaggio con Annunziata, si fa riprendere, ma col passare dei minuti assume sempre più il controllo del gioco. I due timbri di Parma e il gol di Aquila certificano l’ottima prova corale e mettono al sicuro i tre punti. Utile solo per le statistiche il 2-4 della Pob nel finale.

Rinviate al 12 novembre S. Giovanni XXIII Bussero - Cea, al 26 novembre Oratorio Giovi - Odb Castelletto e al 14 gennaio Polis Senago A - Gorla 1954.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok