CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Orgoglio Sds Arcobaleno. Crollo Nuova Junior Vis

Mammì decisivo a Bussero: il Settimo Calcio Vighignolo è in zona playoff

Turno di campionato dai due volti quello che ci ha offerto il Girone C, con alcuni risultati sorprendenti e altri che hanno confermato i pronostici, partite combattute fino all’ultimo e altre che sono state senza storia.

Si comincia lunedì sera con Rogoredo - Sds Arcobaleno. I biancoblu, desiderosi di riscatto dopo il brutto ko contro il S. Giovanni Bussero, partono col piede sull’acceleratore e in 5’ vanno avanti 2-0. Per gli ospiti potrebbe essere un colpo durissimo a livello psicologico, visto anche il periodo complicato che li ha visti conquistare i 3 punti una sola volta dalla seconda metà di novembre ad oggi. Morreale e compagni, però, non si perdono d’animo e con Barolo e Migliore rimettono in piedi la sfida prima dell’intervallo. Nella ripresa entrambe le squadre spingono alla ricerca del vantaggio e creano diverse occasioni, ma sprecano troppo e il parziale non cambia più. Risultato giusto per quanto visto in campo anche se forse non serve a nessuno, con il Rogoredo che vede il 1° posto allontanarsi sempre più (a causa di un 2020 nel quale ha ottenuto una sola vittoria) e la Sds Arcobaleno che rimane invischiata in piena zona playout.

A proposito di zona playout, roboante vittoria della Pob – Binzago, che travolge 7-2 la Nuova Junior Vis Platinum e la agguanta in classifica. Se per i ragazzi di Cesano Maderno si tratta del quarto risultato utile in sei gare disputate nell’anno nuovo, per i biassonesi si tratta della sesta sconfitta di fila, a conferma di un momento difficile da cui uscire al più presto. 

Sono addirittura 12 i ko consecutivi per il Gorla, che si presenta tra le mura della capolista con soli sei giocatori e non può fare altro che soccombere sotto i colpi della corazzata di Limbiate. Tutto facile per i padroni di casa, che sbloccano la partita dopo un minuto e poi dilagano con un pesantissimo 16-0. In rete Nicolaci (autore di 6 marcature), Dario Isorni (tripletta), Zumbo (doppietta), Missaglia (doppietta), Girardi, De Marco e Trocino.

Non perde terreno l’Osl 2015 Sesto, che, seppur in emergenza, supera 4-1 Cea, una delle squadre più in forma del girone. Nonostante l’importanza della sfida e un match molto equilibrato fin dalle prime battute, in campo c’è sempre grande correttezza. I ritmi sono molto elevati ed entrambe le compagini creano diverse palle gol. Come spesso accade in questi casi, a fare la differenza è il cinismo, con i locali abili a sfruttare due calci d’angolo e a punire un pallone perso da un centrocampista avversario per andare al riposo sul punteggio di 3-0. Nella seconda frazione Cea accorcia le distanze con Stefano Piccirillo, ma il tempo per riaprire il match non c’è. Prima del triplice fischio è anzi il Sesto a trovare per la 4ª volta la via della rete, mettendo il punto esclamativo alla vittoria. Sugli scudi il giovane Guerrero, ragazzo della juniores autore di una doppietta; completano il poker Pappalardo e Vocale.

Mette la freccia e sorpassa Cea il Settimo Calcio Vighignolo, che si impone per 2-3 in casa del S. Giovanni XXIII Bussero e approda in zona playoff. Le due squadre si affrontano a viso aperto e senza esclusione di colpi, dando vita ad un incontro combattutissimo. Brambilla e compagni passano in vantaggio in seguito ad uno sfortunato autogol di Lasalvia, ma gli ospiti impattano su rigore con Mammì. Nella ripresa la trama si inverte, con il Settimo che mette la testa avanti grazie ad un’azione personale di Pinzetta e il Bussero che annulla il gap. Quando la contesa sembra avviarsi al 2-2, è ancora Mammì a fare centro, insaccando con una zampata da rapace d’area di rigore e regalando il bottino pieno ai suoi.

Si riscatta dopo il ko subito proprio dal Settimo la Polis Senago, che nonostante i numerosi assenti batte 5-4 il S. Bernardo al termine di una gara pirotecnica. Per i locali, ora a -3 dai playoff, a segno Mastropietro (doppietta), Vigini, Bonfanti e Vigna.

A pari punti con la Polis c’è il Cgf Gardening, che vince 4-6 contro l’Odb Castelletto un altro incontro ricco di gol ed emozioni. Il primo tempo corre sul filo dell’equilibrio e si conclude sull’1-2, con Parma e Aquila che ribaltano la rete iniziale di Ietti. Nella seconda frazione i gialloneri gettano nella mischia Benvenuti, cui basta un giro d’orologio per fare 2-2. I ritmi non accennano ad abbassarsi e in pochi minuti c’è un doppio botta e risposta: 2-3 di Aquila, 3-3 di Sponsale, 3-4 di Annunziata e 4-4 di Sandre. Passano solo 20 secondi dal pareggio dell’Odb che una gran conclusione di Passoni vale il 4-5. I senaghesi si gettano in attacco per acciuffare nuovamente la partita, ma Aquila trova tripletta e definitivo 4-6.

 

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok