CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Il S. Bernardo ritrova il sorriso. Piccirillo trascina Cea

Primo punto nel 2020 per la Nuova Junior Vis. Vincono in rimonta i Giovi

Giornata molto interessante la 5ª di ritorno del Girone C, con alcune squadre che proseguono la propria cavalcata, altre che vanno incontro a passi falsi inaspettati e altre ancora che si rimettono in moto dopo un periodo difficile.

Fa parte di queste ultime la Nuova Junior Vis Platinum, che apre il turno di campionato lunedì sera affrontando la Polis Senago. L’avvio è tutto dei gialloblu, che nei primi 10’ creano diverse palle gol per lo 0-1, ma sottoporta non sono abbastanza cinici. I biassonesi ne approfittano e alla prima occasione utile sbloccano il match grazie ad una splendida azione confezionata da Spinelli e Sala. Gli ospiti, nonostante la rete subita e la formazione rimaneggiata per le assenze, non si scoraggiano e prima dell’intervallo siglano il pari con Quistini. Nella ripresa cominciano meglio i padroni di casa, che controllano il gioco e tornano avanti con Colombo, ma per la seconda volta vengono raggiunti dalla Polis (timbro di Mastropietro). Nel finale Pastore prova l’assolo alla ricerca del 3-2, ma viene fermato dalla traversa e il risultato non cambia più. La Nuova Junior esce dal campo con un po’ di rammarico per non aver strappato il bottino pieno pur essendo andata in vantaggio due volte, ma può sorridere per aver trovato il primo punto del suo 2020.

Torna a muovere la classifica anche il S. Bernardo, superando 5-3 il S. Giovanni Bussero e centrando una vittoria che mancava da due mesi. I gialloblu iniziano col piede sull’acceleratore e mettono sotto gli avversari, ma non riescono ad inquadrare la porta. Non peccano di mira, invece, Brambilla e compagni, che su calcio di punizione segnano lo 0-1. I locali rimettono la sfida in parità con De Lazzari, ma allo scadere del primo tempo incassano l’1-2 e in apertura di seconda frazione subiscono anche l’1-3. Le sorti della contesa sembrano indirizzate, ma negli ultimi 10’ la tripletta di Coloma e il sigillo di Ferretti capovolgono tutto.

Rimonta pazzesca anche quella dell’Oratorio Giovi, che davanti al proprio pubblico è protagonista di una partenza shock: pochi minuti di gioco, infatti, e parziale che incredibilmente è di 0-3. Mister Bassissi chiama allora il time-out per strigliare i suoi e gli effetti sono immediati: in meno di 5’ Francesco Di Staso, Zumbo e Trocino impattano il match e mandano le due squadre al riposo sul 3-3. Nella ripresa l’incontro corre sul filo dell’equilibrio, con ribaltamenti di fronte e occasioni da una parte e dall’altra. A decidere la partita è Marco Di Staso, che finalizza alla perfezione uno schema da corner e regala ai suoi il 12° successo consecutivo.

Perde terreno l’Osl Sesto, che sul campo del Gorla non va oltre il pareggio. La gara, inizialmente molto combattuta, ha un’improvvisa svolta tra il 12’ e il 17’, quando i gialloneri vanno in rete tre volte. Nel recupero del primo tempo gli ospiti accorciano fino al 3-2, ma in avvio di secondo Pugliese e compagni calano il poker. Potrebbe essere il colpo del ko, ma il Sesto non si abbatte e capovolge tutto fino al 4-5. Non passa nemmeno 1’, però, che il Gorla che agguanta il definitivo 5-5!

Approfitta di questo risultato la Kolbe, che tra le mura amiche ha la meglio sull’Odb Castelletto. I padroni di casa passano con Dalla Torre su calcio d’angolo e, dopo diverse chance sciupate, raddoppiano (sempre su corner) con Ogliari. Il 2-0 subito prima del rientro negli spogliatoi taglia le gambe ai senaghesi, che nella seconda frazione non riescono a reagire e incassano a stretto giro di posta il 3-0 (Dalla Torre) e il 4-0 (Muti). Utile solo per le statistiche il 4-1 di Benvenuti su rigore.

Prestazione convincente per Cea, che grazie alla doppietta di Stefano Piccirillo si impone 2-0 sulla Pob – Binzago. La squadra di Viale Ungheria dà l’impressione di essere in controllo  dall’inizio alla fine, andando sul doppio vantaggio nei primi 25’ e amministrando la sfida nella ripresa. Ripresa nella quale gli ospiti tentano di riaprire la contesa, ma non riescono quasi mai ad impegnare l’estremo difensore avversario.

Chiudiamo con lo scontro in zona playoff tra Settimo Calcio Vighignolo e Rogoredo 84. Le due compagini si presentano alla partita in due stati di forma completamente opposti: i locali forti di 5 vittorie consecutive e di una prorompente ascesa in classifica, i biancoblu reduci da una sola vittoria nelle ultime 6 giornate. La gara non fa altro che rispecchiare questa differenza ed è un monologo del Settimo, che vince con un 10-0 che non ha bisogno di ulteriori commenti. Tripletta per i soliti Pinzetta e Mammì e centri di Sacconi, Cervelli, Tinelli e Rosella.

 

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok