CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Sei gol al debutto: S. Francesco in Monza da favola

La Cerbattese va punteggio a pieno, Resurrezione fermata da Porcellini

 

In Open A, dopo le prime due giornate, regna l’equilibrio e il Girone D non fa eccezione. Una sola squadra a 6 punti e campionato che domenica dopo domenica vede nuove protagoniste salire alle luci della ribalta.

Questo weekend i riflettori sono giustamente puntati sul S. Francesco in Monza Blu, che all’esordio assoluto in Open A stende il S. Domenico Savio con un perentorio 0-6. Gli ospiti mettono la partita in discesa dopo soli 5’ grazie alle reti di Zuin e Zenoni e giocano a ritmi elevatissimi tutta la prima frazione. Lo 0-3 e lo 0-4 (rispettivamente di Cazzaniga e di uno scatenato Zenoni) sono la logica conseguenza di un dominio assoluto. All’intervallo, il match è di fatto già chiuso. Nella ripresa Zuin segna altri due gol e completa la propria tripletta, a suggello di una prestazione (individuale e collettiva) da incorniciare. Il messaggio lanciato al campionato è chiaro: attenzione a sottovalutare i biancoblu!

Netto anche l’1-4 con cui il Baita B si impone sullo Sporting C.B., nonostante un primo tempo combattuto, con occasioni da entrambe le parti, conclusosi giustamente sull’1-1. Il risultato matura soprattutto nei successivi 25’, nei quali i padroni di casa si dimostrano brillanti e concentrati e i ragazzi di Buccinasco commettono troppe disattenzioni. Tre punti meritati per la squadra di Monza, che porta sugli scudi un inarrestabile De Michele, alla seconda doppietta in due partite.

A pari punti con il Baita c’è la Resurrezione, che ottiene un solo punto davanti al proprio pubblico contro il Bee Sport, dopo un match avvincente fino all’ultimo istante. I biancorossi vanno avanti per due volte con Accardi, ma per due volte vengono ripresi (prima da Clerici e poi da Rubens Rocchetta). I locali non si fermano e con capitan D’Urso mettono la freccia, coronando una prima metà di gara disputata ad alti livelli. Nel secondo tempo il calo fisico è evidente e li costringe a chiudersi in difesa senza le energie necessarie per fare male in contropiede. L’assedio del Bee Sport si concretizza solo allo scadere: calcio d’angolo, colpo di testa di Porcellini e 3-3 all’ultima azione. Pareggio giusto, che però per come matura lascia sicuramente un sapore più amaro alla Resurrezione.

Non è da meno in quanto ad emozioni l’incontro tra Osgb Sesto e Aso S. Rocco. Gli ospiti, sempre costretti a rincorrere, rimangono in partita fino al 4-3 di Roversi, giunto al termine di una splendida azione corale. La squadra di casa, priva del proprio bomber Klodian, mette in campo grinta e determinazione e iscrive al tabellino dei marcatori anche Vargas Borrero (doppietta) e Sartori.

Mette a segno un poker anche la Poscar, che viola 2-4 il fortino di Libera. Decisivi, dopo lo svantaggio iniziale, il nuovo assetto tattico e, soprattutto, i quattro gol di Fadiga.

Unica a sei punti la Cerbattese, che supera la Cim Lissone per 2-0. La gara è aperta per tutti i 50’, con occasioni da una parte e dall’altra. Gli arancioneri la sbloccano con Mereghetti, riescono a reggere l’urto delle ondate offensive biancazzurre, sciupano diverse palle gol per il raddoppio e chiudono i conti a 5’ dal termine con Zanoni. Sono loro la squadra da battere?

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok