CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Bee all'ultimo respiro: le Api cominciano a volare

Si sblocca anche lo Sporting C.B. sul campo del S. Francesco in Monza

Terzo turno del Girone D nel quale il fattore campo viene ribaltato in quasi tutte le partite. L’unica squadra capace di ottenere i tre punti tra le mura amiche è il Bee Sport, che supera 4-3 Libera e conquista la prima vittoria stagionale. Nella prima frazione gli ospiti mettono in mostra ottime trame offensive e creano diverse palle gol, ma non riescono a capitalizzarle. In difesa, invece, non sono concentrati a dovere e prima dell’intervallo subiscono l’1-0 di Monelli. La prima parte della ripresa è un monologo dei biancorossi, che controllano il gioco e vanno in rete altre due volte con Cervato e Grazioli. Proprio quando il match sembra chiuso, ecco la reazione che non ti aspetti. Libera si riorganizza, ritrova convinzione e lucidità e rimonta grazie a Fattori e alla doppietta di Cremonini. Negli ultimi minuti saltano completamente gli schemi ed entrambe le formazioni hanno l’opportunità di vincere. Ci riesce il Bee Sport, che con Marini porta a casa una partita che prima credeva di aver vinto e che poi aveva rischiato di buttare alle ortiche. 

Primo successo dell’anno anche per lo Sporting C.B., che si impone per 2-4 sul S. Francesco in Monza Blu e gli infligge la prima sconfitta casalinga dopo oltre due anni di imbattibilità. La squadra di casa va sotto in avvio (firma di Rorro), ma non si scompone e gioca un gran primo tempo, riportando la gara in parità con Cazzaniga. Nei secondi 25’ sono ancora i gialloblu a passare in vantaggio (sigillo di Bochicchio), ma Zuin rimette di nuovo tutto in discussione. Nel finale, il S. Francesco crolla e prende due gol in 3’. A segno Stella e Rorro, che trova la doppietta e corona una prestazione da leader.

Decisiva una doppietta anche nella sfida tra Poscar Bariana e Osgb Sesto A. I locali vanno in vantaggio con bomber Fatiga, ma poi subiscono la veemente reazione ospite. Battimelli realizza l’1-1; Lukaj, al rientro dopo la squalifica, ne fa due e arrotonda il risultato. Il passivo potrebbe farsi anche più pesante, ma da un lato l’Osgb spreca tanto e dall’altro Fatiga non si lascia scappare l’occasione per aumentare il proprio score; il numero dieci, dal dischetto, è implacabile e fa 2-3. Il punteggio, però, non cambia più fino al fischio finale.

Cala il tris la Cerbattese, sia dal punto di vista delle marcature che delle vittorie stagionali. Gli arancioneri premono sull’acceleratore fin dall’inizio, ma a sorpresa Paolini porta avanti l’Osds. Mereghetti (al terzo centro consecutivo) risponde immediatamente, Tunesi segna l’1-2 e, prima di andare a riposo, Bribiglia sigla l’1-3. Nel secondo tempo la capolista gestisce il gioco e sciupa tantissimo. A 5’ dal termine, le speranze dei padroni di casa di riaprire il match si infrangono sul palo.

Uniche a spartirsi la posta in palio sono CIM Lissone e Resurrezione. I rossoblu, soprattutto nella prima metà di partita, meriterebbero lo 0-1, ma trovano sulla propria strada un Magni insuperabile. Nella seconda metà c’è più equilibrio e le palle gol fioccano da entrambe le parti. A 10’ dalla fine, in mischia, Begnis sblocca la gara per la formazione di Lissone e dà il via all’assedio avversario. La CIM si chiude, soffre e in contropiede ha addirittura la chance per fare il secondo, ma all’ultima azione Rubens Granza Rocchetta trova il meritato 2-2.

Appuntamento alla prossima settimana!                                                 

 di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok