CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Doppio Valusio: derby di Monza all'Aso S. Rocco!

La CIM Lissone ritrova il sorriso grazie a Tritto. Resurrezione sola in vetta

La pioggia è caduta incessante su molti campi e il Girone D non è sfuggito al maltempo. Le gare rimandate, però, sono state fortunatamente solo due e la panoramica della 9ª giornata è dunque abbastanza completa.

Chi approfitta dei rinvii è sicuramente la Resurrezione, che con il S. Francesco in Monza fermo ai box si porta momentaneamente al primo posto in solitaria. Capitan D’Urso e compagni danno una grande dimostrazione di forza tra le mura del Libero Sport Rosateunited e si impongono con un secco 1-4. La prima frazione, in particolare, è di alto livello: tanta qualità in fase offensiva, solidità in difesa, buone trame di gioco e copertura perfetta del campo. All’intervallo il punteggio è di 0-2 (Braida e D’Urso), col numero uno di casa costretto agli straordinari. Nel secondo tempo i locali hanno entrano decisi a rimontare e attaccano con insistenza, ma non riescono a concretizzare e la Resurrezione in contropiede fa 0-3 con Zanardelli. Bertoni su punizione prova a riaprire la sfida, ma Granza Rubens scrive la parola fine.

Non si lascia scappare l’opportunità di guadagnare posizioni nemmeno l’Osgb Sesto, che in trasferta supera il S. Domenico Savio e si riscatta dopo la pesante sconfitta di settimana scorsa. I biancorossi iniziano forte e con Battimelli e Marzano vanno avanti 0-2, ma i padroni di casa non stanno certo a guardare e la loro immediata reazione porta al 2-2. La partita è più viva che mai e dopo neanche un minuto il Sesto rimette la freccia con il secondo centro di Battimelli. Su calcio di rigore il solito Lukaj fa 2-4 e sembra mettere in ghiaccio i tre punti, ma la squadra di mister Ragatzu non ci sta, punisce un pallone sanguinoso perso in disimpegno dagli avversari e accorcia le distanze. A chiudere i conti ci pensa ancora una volta uno strepitoso Bettimelli, che sigla tripletta personale e definitivo 3-5.

Ottiene un successo di vitale importanza anche la CIM Lissone, che non muoveva la propria classifica dal 3 ottobre e che non conquistava il bottino pieno addirittura dalla 1ª giornata. È’ proprio in un momento difficile come questo che i biancazzurri ritrovano la grinta e la compattezza che li hanno sempre contraddistinti e davanti al proprio pubblico battono 3-1 il Bee Sport. I primi 25’ sono molto equilibrati e terminano sul parziale di 1-0 grazie alla conclusione da fuori di Mauceli. La ripresa si apre con un miracolo dell’estremo difensore di casa Fumagalli e prosegue con il predominio territoriale delle Api, che però faticano a creare palle gol nitide. I ragazzi di Lissone riescono a difendersi con ordine e in ripartenza sono spietati: due contropiedi, due reti di Tritto. Nel recupero gli ospiti accorciano su calcio da fermo e all’ultima azione costringono Fumagalli ad un altro intervento prodigioso.

In occasione di alcuni match si dice spesso che i tre punti valgono doppio, o perché ottenuti strappati ad una diretta concorrente o perché la sfida è particolarmente sentita. È’ questo il caso dell’Aso S. Rocco, che vince per 2-3 il derby di Monza contro la Baita. La gara è combattuta fino alla fine e ricca di emozioni. Dopo aver rischiato di passare in svantaggio, a segnare è proprio l’Aso, che sblocca l’incontro con Valusio. Il ritmo della partita rallenta, ma Vitte trova il modo per realizzare lo 0-2. Ad inizio seconda frazione i padroni di casa si rifanno sotto con Cosattini, che devia in porta una punizione di Meli e riapre la contesa. Da quel momento entrambe le compagini hanno diverse chance per andare in rete. I locali, in particolare, macinano gioco e creano i presupposti per il pareggio, ma come insegna il calcio, ad un’occasione sciupata ne corrisponde spesso una capitalizzata da parte degli avversari; così, subito dopo un errore sotto porta dei ragazzi di mister Allia, arriva il secondo sigillo di Valusio. La Baita, però, non muore mai e sigla il 2-3 con Meli. Nonostante l’assedio degli ultimi minuti, che produce un palo clamoroso e altre palle gol, il risultato non cambia più.

Si impone in trasferta (in un turno nel quale l’unica a far valere il fattore campo è la CIM Lissone) anche Libera, che espugna Buccinasco per 1-2. La formazione di Via Fleming mostra ancora una volta uno stato di forma molto positivo, grande determinazione e una notevole solidità. Tutti elementi fondamentali per avere la meglio in quella che è stata una vera e propria battaglia su un campo ai limiti della praticabilità. Decisive per gli ospiti le marcature di Vitali e Cioce, arrivate entrambe nel primo tempo. Per quanto riguarda lo Sporting C.B., invece, falcidiato dagli infortuni, non basta una prova gagliarda per tornare al successo che manca dal 6 ottobre.

di Luca Pellegrini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok