CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Il Liverpool è una garanzia: con i Reds si vola!

La squadra campione d’Europa in carica non tradisce: chi la usa passa il turno

Il segnale arriva forte e chiaro, qualora ce ne fosse bisogno: fermare Salah e compagni è un’impresa quasi impossibile. È questo quanto emerge dagli ottavi di finale del torneo di Fifa 20, nel corso dei quali nessuno dei ragazzi che ha scelto di usare il Liverpool è stato eliminato.
Cominciamo dalla sfida con il risultato più roboante: Rampo_99_ - ardiansrpqs, che si sono affrontati rispettivamente con Liverpool e Barcellona. A prendersi la scena è subito Momo Salah, che con una doppietta consente ad Andrea Ramponi di andare al riposo sul 2-0. Nella ripresa l’equilibrio permane fino al 75’, quando il terzo centro dell’attaccante egiziano chiude le ostilità. Da questo momento, infatti, il Barcellona non c’è più e i Reds guidati da Rampo_99_ dilagano fino al clamoroso 8-0 finale, con l’ex Roma che realizzerà addirittura un pokerissimo. A completare le marcature ci pensano Shaqiri (doppietta) e l’autorete di Ter Stegen.
Punta sul Liverpool anche Optimus77_ (Mattia Benelli), che batte 4-2 la Juventus di ErTeFraDeSolari (Thejan Brahmachcharige). Il match è molto combattuto, con le due squadre che si rispondono colpo su colpo. All’intervallo il punteggio è di 1-1 e tutto rimane apertissimo. A cambiare le sorti dell’incontro possono essere solo le giocate individuali o i cambi di assetto; Optimus tenta la seconda via e ha ragione. I suoi Reds alzano il pressing e riescono ad avere la meglio, seppur con grande fatica e su un avversario mai domo. A segno Firmino (doppietta), Mané e Wijnaldum.
Intensa e in bilico dal primo all’ultimo minuto anche la gara tra il Liverpool di seba__2000 e il Barcellona di m_andai01. A sbloccare la sfida è quest’ultimo con De Jong, ma il gol non è affatto il preludio ad una partita in discesa. Gli inglesi guidati da Sebastiano Cairoli, infatti, non stanno certo a guardare e tentano la reazione. Inizialmente, però, è più il timore di subire il 2-0 rispetto alla volontà di acciuffare il pari e la contesa rimane bloccata. Un attimo prima del rientro negli spogliatoi, ecco la prima, grande chance per il 1-1: i blaugrana si fanno trovare impreparati, ma la traversa permette loro di conservare il vantaggio. Nel secondo tempo il Liverpool alza il baricentro e prova il tutto per tutto. Le occasioni fioccano da una parte e dall’altra, ma il parziale non cambia e l’equilibrio sembra inscalfibile. Col passare dei minuti, però, la maggiore fisicità e il maggiore atletismo di Van Dijk e compagni hanno la meglio. Il Barcellona, dopo una partita quasi perfetta dal punto di vista tattico, pare alle corde e subisce la rimonta targata Mané - Firmino. Nel finale, Messi ha sui piedi l’opportunità di mandare l’ottavo di finale al replay, ma sciupa il possibile 2-2.
Si qualifica ai quarti, ma solo al replay (dopo che il primo incontro era finito 3-3), anche il Liverpool di Qualithy (Filippo Silba), che supera 3-1 il Manchester City di Marcocaste2002 (Marco Castellano). Fondamentali si rivelano gli accorgimenti tattici apportati da Qualithy, che in fase difensiva cerca di neutralizzare lo strepitoso centrocampo degli Sky Blues costringendoli ad attaccare sulle fasce invece che per vie centrali, e in fase offensiva preme sugli esterni, mettendo spesso in apprensione Cancelo e Walker, che hanno proprio nella copertura e nella marcatura i loro punti deboli. Mané sigla l’1-0 e corona una partenza arrembante; Firmino raddoppia e consente ai suoi di tirare un attimo il fiato e di adottare un atteggiamento più prudente. Marcocaste2002 però non ci sta, accorcia il gap con Sterling e colpisce due pali. Il 2-2 sembra questione di minuti, ma a trovare la via del gol è il Liverpool, che realizza il 3-1 grazie ad un perfetto schema da corner finalizzato da Firmino (sempre più decisivo, dopo che nei 4 turni precedenti era stato autore di 4 triplette).
Molto più netta la vittoria di mario97701 (Mario Errante), che con il Paris Saint-Germain si impone per 4-0 sul Bayern Monaco di canguro71 (Federico Mariani). Pratica archiviata già nella prima frazione, nella quale i transalpini dominano e vanno a segno con Mbappé (doppietta), Neymar e Cavani. Nella seconda metà di gara i campioni di Germania cercano di riaprire la contesa, ma il PSG si dimostra una corazzata e non concede praticamente nulla agli avversari.
Sigla un gol in meno, ma mantiene ugualmente la porta inviolata thecrazybuddy (Marco Cocozza), che con la Juventus stende il Barcellona di danimosca1 (Daniele Moscatiello). Nel primo tempo i due giocatorisi studiano, dando poco spazio allo spettacolo e andando al riposo sullo 0-0. In avvio di ripresa thecrazybuddy trova un tremendo uno-due e si porta sul doppio vantaggio. Danimosca1 alza allora il baricentro della sua squadra alla ricerca della rete che riapra i giochi, attaccando a testa bassa, ma in contropiede incassa il 3-0 mette la parola fine all’incontro.
Completano il tabellone dei quarti tommypito (Tommaso Pitonzo), che ha battuto 2-0 LADefeaters (Luca Barchi) al termine di un match molto combattuto, nel quale entrambi i giocatori hanno scelto di usare il Barcellona, e zi_toss (Gianluca Zito).
 
 
 
Di Luca Pellegrini
Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok