CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Pallacesto, Usr Segrate e Real Busto: due su due!

La Pob non sbaglia. I 37 punti di Marelli non bastano all’Odb Rescaldina

Il secondo turno di campionato regala spettacolo e risultati a sorpresa, con sei ottimi match ricchi di belle giocate alternate a momenti di grandi intensità. 

Al vertice della classifica che si sta formando ci sono Usr Segrate, Real Busto e Pallacesto Autogestita, tutte e tre a punteggio pieno.

Usr Segrate vince contro Samma per 53-41 una partita che conduce quasi sempre giocando bene in attacco (soprattutto in contropiede) e difendendo solidamente sotto canestro. Impossibile, però, non spendere due parole sul brutto infortunio al ginocchio di Ottoboni, leader e miglior giocatore di Samma, che ha in parte segnato questo incontro soprattutto dal punto di vista emotivo, oltre che tecnico. Auguriamo al ragazzo di rimettersi presto per rivederlo sul parquet a regalare le magie cui ci ha abituati.

Il Real Busto si impone 72-58 contro Kolbe al termine di una gara equilibrata, molto fisica e con un alto tasso di agonismo. Il match resta in bilico fino all’ultimo quarto grazie ai parziali e ai contro parziali che si danno le due squadre, ma nell’ultima fase di gioco i ragazzi di casa, grazie alla propria esperienza e al calo fisico e psicologico degli avversari, raggiungono la doppia cifra e chiudono i conti.

La Pallacesto Autogestita supera in trasferta la Fortes in Fide per 54-70. L’incontro si decide dall’arco, dove gli ospiti segnano con continuità, mentre i biancazzurri faticano. 

Decisivo ai fini del risultato il +12 del primo quarto, dal quale si genera un margine che i locali non riescono a colmare. 

Se la squadra di casa deve cercare di ritrovare la carica agonistica dell’anno scorso, la Pallacesto si candida fortemente come una delle protagoniste di questo campionato. 

Prima uscita stagionale per Virtus Bovisio e Basket Truccazzano, con i padroni di casa che, dopo essere stati in partita fino alla fine, pagano la perdita di ben tre giocatori negli ultimi minuti causa cinque falli.

Fanno il proprio esordio anche Speranza e Pob. I gialloverdi partono forte, ma i ragazzi di Binzago reagiscono e trovano un gran ritmo in fase offensiva che li porta fino al +15 finale. 

La giornata si chiude con la combattutissima sfida fra Osber e Odb Rescaldina, conclusasi sul punteggio di 66-62. L’equilibrio regna fino agli ultimi secondi, quando, come accade spesso in gare del genere, è la lunetta a risultare decisiva: i gialloneri falliscono il libero che li avrebbe portati a -2, mentre l’Osber è glaciale e proprio grazie ai liberi chiude in vantaggio di quattro punti (dopo aver rischiato di rovinare quanto fatto nei quarti precedenti). Sugli scudi Marelli, che nonostante la sconfitta dei suoi mette a segno 37 punti.

È vero, siamo solo all’inizio, ma se queste sono le premesse ci aspetta un campionato scoppiettante!

di Samuele Zorloni

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok