CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Emergenza genitori

Da problema a risorsa: è possibile?

Ci risiamo. É successo un’altra volta.  A Carpenedolo, in una partita under 13 di basket della federazione, l’allenatore si è trovato costretto a ritirare la sua squadra per atteggiamento insostenibile dei genitori nei confronti del giovane arbitro (classe 2005).
É solo l’ultima partita di una lunghissima serie maturata negli anni.
Non c’è niente da fare. Il tema “genitori a bordocampo” resta uno dei grandi problemi dello sport giovanile e della vita quotidiana delle società sportive.
Non possiamo continuare solo a raccontare un’emergenza.
Dobbiamo fare qualcosa. Dobbiamo inventarci qualcosa. Non è facile, ma dobbiamo farlo.
Sabato 6 aprile, al Big Bang dello Sport distribuiremo in anteprima il sussidio “Sport e Genitori” che editiamo come CSI - Fom e che, da quella data, sarà a disposizione di tutti. Un sussidio concreto, fatto di proposte ed azioni, che vogliono aiutare la società sportiva ad affrontare in chiave positiva il tema delicato dei genitori.
Da problema a risorsa: è possibile?
In primavera partiranno anche i primi corsi per genitori. Una sperimentazione per vedere se, con occasioni di incontro e riflessione ben costruiti, si riesce a generare tra i genitori sugli spalti una mentalità solida in termini educativi .
I genitori non sono “pazzi”. Dietro episodi come quello di Carpenedolo c’è una cultura sportiva che “mangiamo” ogni giorno, fatta di esasperazione del risultato dove vincere o illudersi che il proprio figlio sia un campione sembra l’unica cosa che conta. C’è anche una società che spesso genera nelle persone frustrazione e, inconsapevolmente, la partita (anche del proprio figlio) diventa l’occasione per sfogarla.
Sia chiaro nelle nostre società sportive ci sono anche tonnellate di genitori meravigliosi. Gente che fa il dirigente accompagnatore, che da una mano, che porta i ragazzi in trasferta, che organizza pizzate, che sorride e rincuora sempre.
Dobbiamo anche far emergere la parte bella di “sport e genitori” cioè le testimonianze di vita quotidiana di queste persone positive.
Ma il problema resta. E per quanto complicato dobbiamo aiutare le società sportive a viverlo. Noi ci proviamo…
 
Massimo Achini
Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok