CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

“Chi Vince non sa cosa si perde” - Papa Francesco

Il regalo è arrivato. Grande e inaspettato.
La Gazzetta dello Sport ha pubblicato, il 2 gennaio, una lunga intervista a Papa Francesco accompagnata da un testo del pontefice sullo sport. In un momento nel quale tutti abbiamo bisogno di un po’ di ricarica questo gesto del Papa è un carica batterie pazzesco per ciascuno di noi.
 
Leggendo l’intervista ciascuno sarà rimasto colpito da questo o da quel passaggio.
Pensate alla frase “Chi vince non sa cosa si perde”. Una frase di una profondità impressionante. Per provare a rileggerla non c’è modo migliore che usare le parole del Papa: “Per chi è abituato a vincere la tentazione di sentirsi invincibili è forte: la vittoria, a volte, può rendere arroganti e conduce a pensarci arrivati. La sconfitta, invece, favorisce la meditazione: ci si chiede il perché della sconfitta, si fa un esame di coscienza, si analizza il lavoro fatto. Ecco perché da certe sconfitte nascono bellissime vittorie: perché, individuato lo sbaglio si accende la sete del riscatto”.
 
Sempre nell’intervista Papa Francesco torna più volte sul valore della base dello sport. Non cita espressamente le società sportive ma è evidente che pensa a voi. 
“É triste - dice il Papa - vedere campioni ricchissimi ma svogliati, quasi dei burocrati dello sport: facciamo di tutto perché sia salva la dimensione amatoriale”.
C’è davvero da restare a bocca aperta per l’emozione. 
“Facciamo di tutto” è una frase forte. Una frase che in 3 parole dice dove sta il cuore dello sport.
 
Per chi vive nelle società sportive sono tempi difficili al di là del momento legato alla drammatica emergenza covid.
Allenatori e dirigenti, da anni e da decenni, sono abituati a remare controcorrente, ad andare controvento, ad affrontare mille fatiche per far comprendere l’importanza educativa, pastorale e sociale dello sport di base messa in campo dalle piccole, ma grandissime, associazioni sportive di oratorio, di quartiere, di paese e di periferia.
 
Viviamo un tempo dove nascono e muoiono possibili riforme dello sport. 
Un tempo dove il “credere” nello sport come strumento educativo indispensabile per la moltitudine di ragazzi e di giovani (ma anche di adulti e di diversamente giovani) appartiene a tanti ma non a tutti. 
 
Le parole del Papa “Facciamo di tutto” ci aiutano a capire che, con il nostro impegno educativo, siamo sulla strada giusta. Ci offre quella carica necessaria per essere, con gioia e serenità, avamposto educativi disponibili ad affrontare ogni fatica e ogni insuccesso con la serena certezza che il nostro impegno seminerà bene per i ragazzi e per la società di oggi.
 
Questo è un tempo nel quale siamo ancora costretti a restare fermi ai box. Non vediamo l’ora di ripartire, ma sappiamo che questo non è possibile oggi e - forse - nemmeno fra poche settimane.
Avete presente l’immagine di una macchina di formula 1 durante le prove di qualifica quando è ferma ai box, con il pilota in macchina, con il casco indossato, concentratissimo per uscire a breve e fare il giro di qualifica migliore?
In quegli istanti tutti i meccanici sono intorno alla macchina e lavorano per perfezionare ogni dettaglio.
Sentiamoci così. Fermi ai box ma non certo giù dalla macchina a motore spento. Siamo tutti a bordo dei gruppi sportivi. Questo è un tempo nel quale restare concentrati e nel quale mettere a punto ogni dettaglio perché appena si potrà ripartire dovremo tutti “uscire in pista” e dare il meglio del meglio di noi.
Per migliorare il nostro assetto le parole che il Papa ha deciso di regalare allo sport si aggiungono a quelle dette in altre occasioni (penso ancora a quell’indimenticabile 7 giugno 2014 in occasione dei 70 anni del CSI).
 
Convocate un direttivo, mettete insieme una riunione con allenatori e dirigenti per riprendere in mano le parole di Papa Francesco e rileggerle insieme.
Diventerete davvero più forti! 
 
Massimo Achini
Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok