CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Voce alle Federazioni sportive

22 le Federazioni sportive presenti a Oralimpics. I pareri di alcuni responsabili partecipanti

RENATO BARONI – RESPONSABILE BASKIN LOMBARDIA NORD

"Il Baskin è la dimostrazione che lo sport è un linguaggio adatto a tutti con la possibilità di essere inclusione totale a 360 gradi, tra normodotati e disabili, maschi e femmine, giovani e meno giovani. Diciamo che questa disciplina può essere una terza via dello sport non specializzata per nessun tipo di categoria, ma specializzata nel fare sport insieme senza limite e differenze. Ognuno gioca senza rinunciare alle proprie peculiarità, chi è forte gioca forte, chi lo è meno, gioca secondo le sue possibilità. Conta costruire una squadra dove tutti sono protagonisti. Questa è un’idea di ingegneria pedagogica nata a Cremona come primo assoluto esperimento. L’oratorio ha tutti gli strumenti per diventare veicolo di questo tipo di sport, perché è proprio nel principio di accoglienza di tutti e nella modalità di gioco che propone, che già ha insita l’accoglienza".

 

AMBROGIO VARINELLI – ISTRUTTORE FEDERAZIONE ARRAMPICATA SPORTIVA ITALIANA

"Per fortuna che ci sono ancora manifestazioni di così ampio respiro. I bambini e i ragazzi sono rimasti molto entusiasti della proposta di arrampicata, perché si basa anche su uno schema motorio di base, ovvero uno schema connaturato all’uomo, e senza alcuna competitività. Questo aspetto aiuta molto anche i ragazzi più timidi a lanciarsi nello sport, perché non devono confrontarsi con altri, ma solo con loro stessi. Per noi conta tantissimo lo sport come veicolo educativo, e siamo un’agenzia, come la scuola, che vede ogni volta tantissimi bambini e può offrire loro importanti situazioni di crescita umana e personale, e lo vedo anche dal rimando che i ragazzi hanno nei nostri confronti".

 

MICHELE SALOTTO – ACCADEMIA VALVASSORI PER FEDERAZIONE ITALIANA TENNIS

"Questa esperienza delle Olimpiadi è stata importantissima per noi, con una risposta alla nostra attività enormemente più grande rispetto lo scorso anno. In molti ci hanno chiesto di provare a giocare, alcuni già giocano, e questo ci dice che il lavoro che facciamo come federazione è ottimo e sta creando un numero sempre più ampio di nuovi atleti. Il Tennis, come gli altri sport, è un importante fattore di crescita, ma in questo sport che appare così elitario e solitario perché giocato in solitaria, in realtà è molto più comunitario e sociale, e aiuta a sviluppare la leadership già in tenera età ma rispetto alla relazione con la società. Se si potesse disporre di campi da tennis negli oratori sarebbe una cosa grandissima, perché sarebbero il veicolo migliore per rendere uno sport che sembra apparentemente elitario alla portata di tutti".

 

DAVIDE BRAZZOLI – FEDERAZIONE ITALIANA DI CANOTTAGGIO

"Questa manifestazione è impressionante per il numero di ragazzi intervenuti, ed è davvero interessante. Noi come canottaggio abbiamo avuto un gran riscontro e tanti ragazzini sono tornati più di una volta e ancora si sono prenotati per domani. Lo sport ha raggiunto oggi un valore formativo pari a quello della scuola, sia per l’individualità della persona sia per sviluppare rispetto verso gli altri. Nel nostro sport praticato individualmente e senza contatto fisico diretto, consente di mettere alla prova se stessi a prescindere dalle qualità degli altri, e questo aiuta a mettersi in gioco anche nei casi di ragazzi con difficoltà sia motoria che psichica, sviluppando la propria individualità indipendentemente dagli altri".

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok