CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Campioni in campo con gli atleti di Oralimpics

Gianni Rivera, Sandro Mazzola, Hiristo Zlatanov, Valentina Diouf, Beppe Baresi con la figlia Regina

 

“Oralimpics - L’Olimpiade degli oratori” è entrata nel vivo sabato mattina con l’inzio di tutte le attività sportive della seconda edizione, ospitata ancora una volta al Parco Experience di Arexpo. Dopo il momento solenne con Inno Nazionale e alzabandiera, i 3.000 ragazzi dei 148 oratori lombardi sono stati impegnati in ben 14 discipline differenti, con gare eliminatorie, sia individuali che a squadre. Tantissimi i campioni che hanno portato la loro testimonianza al villaggio olimpico”, animato da tanto sport, giochi e divertimento: Gianni Rivera Sandro Mazzola, due icone del calcio italiano, Hiristo Zlatanov e Valentina Diouf, campioni di pallavolo, Beppe Baresi con la figlia Regina e Anonello Riva, ex nazionale di pallacanestro.

I giochi si sono fermati solo per pochi minuti sul campo da calcio dove è stata inaugurata la “Fondazione Emiliano Mondonico”, dedicata proprio al grande uomo ed allenatore scomparso da qualche mese, con lo scopo di tenere vivi il suo ricordo e le sue sue idee. A tenere a battesimo la Fondazione è stata la Nazionale Amputati italiana di calcio, che ha fatto una dimostrazione contro la Nazionale Amputati inglese, e a seguire hanno giocato anche la squadra dell’Approdo e la squadra dell’oratorio di Rivolta d’Adda, dove è cresciuto Mondonico.

Sono venute a portare il loro saluto ai ragazzi degli oratori anche Martina Cambiaghi, Assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia, e Roberta Guaineri, Assessore al Turismo, Sport e Tempo libero del Comune di Milano. 

Roberta Guaineri: “Credo che questo evento regali ai ragazzi la consapevolezza di cosa sia davvero lo spirito olimpico e la condivisione sportiva. Lo sport lo praticano durante tutto l’anno, ma qui imparano a condividere la quotidianità, il pranzo, la cena, la notte, e questo fa sí che questi due giorni restino nel cuore di tutti loro. Anche la cerimonia credo sia stato un momento importante perché insegna ai ragazzi il rituale, cosa molto importante”. 

Un'appuntamento speciale anche per i sindaci dei comuni rappresentati dagli oratori iscritti che si sono divertiti cimentandosi in una delle discipline di Oralimpics. 
 

ALBERTO ROSSI – SINDACO DI SEREGNO NEOELETTO – 33 ANNI: "Questa è la prima volt che metto la fascia da quando sono stato eletto, e sono orgogliosa di metterla in questa manifestazione dopo aver fatto l’allenatore CSI per 16 anni, quindi vengo da questo percorso del mondo oratoriano che considera lo sport un veicolo educativo per la crescita dei ragazzi ma anche per il modo di essere società. Sono contento di essere qui, perché tante cose che ho imparato le ho imparate attraverso lo sport. Credo che nel mio mandato lo sport non sarà mai una delega da andare a chi non si sa cosa affidare, ma sarà centrale anche per ridare fiducia alla città e ricreare momenti di incontro".

LINDA COLOMBO – SINDACO DI BAREGGIO – NEOELETTA ANNI 30: "Sono cresciuta sia in oratorio sia nelle associazioni sportive oratoriane. Per noi è uno strumento essenziale per coinvolgere i giovani al di fuori della scuola e sottrarli anche a situazioni complesse. Li stimola e li sprona a migliorarsi. Questa manifestazione è fondamentale perché solo qua si impara il valore della condivisione e della solidarietà e della collaborazione che al di fuori di questi eventi è difficile approcciare".

AIRAGHI ALBA – ASSESSORE BILANCIO COMUNE DI NERVIANO: "Lo sport ancora oggi ha un valore importante sia nella scuola sia nella vita privata, come negli oratori che sono veri centri di aggregazione che non guardano in faccia differenze ma accolgono tutti, agevolando integrazione, evitando emarginazione e sviluppando il senso di comunità. Credo che questa manifestazione sia molto importante perché consente di uscire dalla propria realtà, di misurarsi con altre persone e si impara a stare insieme agli altri".

GIANLUIGI MAINO – VICESINDACO CARUGATE: "Il ruolo dell’oratorio è importante a prescindere dal progetto sportivo, perché svolge una funzione educativa, comunitaria, ancor più se è sede di associazioni sportive. Sono felice anche che Carugate abbia partecipato a questa iniziativa, li vedo un po’ distrutti da tutti molto felici".

ANDREA FRIGERIO – COMUNE DI LECCO CONSIGLIERE: "Musica e Sport sono rimasti unici canali per coinvolgere i giovani. Purtroppo lo sport ormai si basa su iniziative private e quindi ben vengano gli oratori che coinvolgono questi giovani e li educano allo sport".

Hanno concesso il patrocinio: Comune di MilanoArexpoCONI Lombardia e CIP Lombardia. A sostenere le seconda edizione di "Oralimpics - l'Olimpiade degli oratori" sono: Regione Lombardia, Italgreen, Ubi BancaPenny MarketGruppo CapLampre e Fondazione Cariplo. Hanno contribuito alla manifestazione: Lega Serie AFondazione Costruiamo il FuturoFondazione ClericiAssociazione Nazionale AlpiniVigili del FuocoAeronautica MilitareArma dei CarabinieriAssogiocattoliASST Fatebenefratelli Sacco, Cascina Triulza e Ambraorfei.itIl Media Partner è Avvenire.
Fotogallery - Oralimpics: Campioni in campo
Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok