CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Il S. Fermo di Nerviano vince l'Olimpiade degli Oratori

Al parco Experience conclusa la prima edizione della kermesse

Sotto un cielo che per tre giorni ha fatto pensare al peggio, si è conclusa in modo assolutamente “solare” la  prima edizione delle Olimpiadi degli Oratori, organizzata da Csi e Fom, in collaborazione con Regione Lombardia e CONI lombardo.

La mattinata di domenica 2 luglio è stata il palcoscenico di tutte le fasi finali. Fin dalle prime ore del mattino, i ragazzi e le ragazze dei nostri oratori, a centinaia, hanno iniziato a prendere posto degli impianti, dove si sarebbero disputati, di lì a poco, gli incontri validi per i  “titoli olimpici” a squadre per le discipline di calcio, pallavolo, pallacanestro, ultimate, dodgeball, ping-pong, biliardino e tiro alla fune. La domanda corrente era: “l’arbitro arriva, vero?”. Le due ore che hanno preceduto le premiazioni, sono state di festa pura. Sui campi si è esultato, ci si è abbracciati, forse anche un po’ demoralizzati…  ma poco importa… è bastato poco per tornare a sorridere una volta ricompattata tutta la truppa dei giovani “olimpionici”. Al centro del parco experience, tra decumano e cardo, il palco allestito per la distribuzione delle medaglie, che avrebbe successivamente ospitato la santa Messa celebrata da Monsignor Pierantonio Tremolada, vescovo ausiliario della diocesi ambrosiana. Accanto a lui l’attuale direttore della Fom, don Samuele Marelli e don Stefano Guidi che lo sostituirà dal primo settembre assumendo anche l’incarico di consulente del Csi Milano.

La banda “Baldoria” degli Alpini di Busto Arsizio ha aperto la cerimonia di premiazioni salutando festosamente, attraverso le note delle più conosciute marcette, vinti e vincitori. L’’allegria della musica ci ha riportato alla memoria le “parole d’ordine” di questa manifestazione, quali divertimento, gioia, accoglienza, coraggio, amore, rispetto… valori che hanno consentito a noi tutti di vivere queste giornate con la stessa intensità dell’ inizio.

“In questa prima edizione delle Olimpiadi degli Oratori” – ha dichiarato il presidente Csi, Massimo Achini – “avete vinto tutti. Vi invito a fare un grande applauso a coloro che  chi vi hanno permesso  di vivere questa bellissima esperienza”.  L’arrivederci ai circa 3000 preadolescenti partecipanti è all’edizione targata 2018, come auspicato anche dal dott. Riccardo Capo, Director Arexpo.

E infine… il tanto atteso momento della proclamazione del podio olimpico: 
3° posto ex equo per gli oratori di BEATA MARIA VERGINE ADDOLORATA di Robbiate e GAZZADA SCHIANNO LOZZA,
2° posto appannaggio di S. LUIGI BASIANO
1° posto S. FERMO NERVIANO

Grande esultanza sul palco e appalusi scroscianti dalla platea caratterizzata da un incontenibile entusiasmo.

Alle 12.00 in punto l’annuncio dell’imminente inizio della santa Messa ha richiamato anche i ritardatari all’importante momento liturgico celebrato da Mons. Pierantonio Tremolada. Significativa l’omelia del Vescovo Ausiliario che, a partire dalle Letture, ha descritto la figura di Noè e il suo coraggio nel dare il via ad un nuovo inizio. “C’è sempre la possibilità di ricominciare” – ha affermato monsignor Tremolada – “la speranza di chi crede in Dio non viene mai meno. Il futuro dei cristiani è sempre illuminato dalla Grazia che li sostiene”. Di fronte alla corruzione e alla violenza che ci conduce all’abisso, ha concluso il vescovo ausiliare, il Signore è alla ricerca di persone giuste per ricreare una umanità nuova. Alla luce dell’esperienza delle Olimpiadi, per definizione un evento di pace, Tremolada ha invitato tutti i presenti ad essere principio di una nuova umanità.

Fotogallery - Foto mattinata conclusiva Olimpiadi degli Oratori
Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok