CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Squadre speciali per società sportive che volano alto

Apriamo strade impossibili con i progetti speciali

Lorenzo é un ragazzo che abita a Giussano. É disabile ed ha un grande sogno nel cuore: giocare a calcio.
Il Gruppo Sportivo Paina 2004 ha deciso di non lasciar cadere quel sogno ed in “quattro e quattr’otto” ha messo in piedi in oratorio una squadra di calcio integrato. Parteciperà al campionato provinciale di calcio integrato del Csi che conta oggi 12 squadre.
Spostiamoci di qualche decina di chilometri. A Carugate lo scorso anno in poche settimane hanno messo in piedi in oratorio la squadra di Baskin (basket integrato) del don Bosco Carugate. All’inizio erano in 5 o 6. Adesso devono fare due squadre perché sono quasi 30 e a vedere ogni partita ci sono centinaia di persone.
Andiamo a sud ovest di Milano. Lì troviamo l’Ussa Rozzano che con il baskin ha fatto la stessa cosa l’anno scorso e adesso sta mettendo insieme la squadra di calcio integrato. Milano città. Andiamo a Precotto. Lì ogni settimana c’è un allenamento integrato tra una squadra dell’oratorio e i ragazzi del progetto Tukiki (disabili intellettivi).
Gli esempi potrebbero andare avanti ancora per molto. Ma bastano questi a dare il senso della proposta.
Volete regalare al vostro gruppo sportivo una marcia in più?
Prendete in considerazione l’idea di fare una squadra di calcio o basket integrato (o qualsiasi altra disciplina). Per fare un passo alla volta potete prenotare, all’indirizzo mail progettispeciali@csi.milano.it, un allenamento integrato sul vostro campo tra una vostra squadra ed una squadra di ragazzi disabili. Pensiamo a tutto noi. Voi prenotate un’esperienza meravigliosa come questa e Paolo Bruni (area sport e oratorio) e Elisa Monetti (area sport e disabilità) saranno a vostra disposizione per far viver ai vostri ragazzi un allenamento che non dimenticheranno mai.
 
“Aprire strade impossibili” è  il tema di questo quadriennio. Portare l’attività sportiva per disabili in Oratorio sembrava, sino a qualche tempo fa, una sfida impossibile. Ora non lo é più. Sono tante le società sportive che si sono attivate e che stanno vivendo questa apertura meravigliosa. Che cosa aspettate? Si tratta davvero di un’opportunità grandissima che é proprio un peccato lasciarsi scappare. Sia chiaro non si tratta solo di rendere felici i ragazzi disabili. La loro presenza regalerà una ventata di umanità immensa anche a tutta la vostra società sportiva e a tutta la vostra comunità.
 
Provare per credere!
 
Massimo Achini
Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok