CSI - Centro Sportivo Italiano - Comitato di Milano

Apple Store Google Play Instagram YouTube Facebook
Chi siamo  /   Link utili  /   Fotogallery  /   Contatti e sede

Gold e Silver: formule per tutelare tutte le squadre

Disputare partite a senso unico non aiuta (educativamente) nessuno

Avete presente quei campionati noiosissimi dove a novembre c’è già una squadra in fuga in testa con parecchi punti di vantaggio ed in cosa ci sono squadre che perdono sistematicamente con risultati da pallottoliere?

Tutto in pratica è già deciso e per chi “capita” (per sorteggio) in gironi così, tirare marzo è davvero dura.

La “demotivazione” è dietro l’angolo. Alcune squadre per mesi e mesi vanno a giocare sapendo che perderanno la partita perché oggettivamente gli avversari sono troppo forti. Altre vanno a giocare sapendo che probabilmente vinceranno la partita (o almeno se la giocano) ma praticamente per nulla, perché in testa c’è una squadra irraggiungibile. Ecco perché, lo scorso anno, abbiamo inventato campionati con la formula Gold e Silver. Ed ecco perché questa formula, dalla stagione in corso, l’abbiamo estesa a tantissime categorie.

Rimischiare le carte a gennaio con gironi dei “forti” e gironi dei “meno forti”, a seconda della classifica ottenuta entro dicembre, è una scelta educativa.

Significa trovare il modo per offrire a ciascuno la possibilità di giocare le partite contro squadre che sono (più o meno) dello stesso livello.

L’agonismo è una componente che non si può togliere allo sport. Disputare partite a senso unico non aiuta (educativamente parlando) nessuno. Nè chi vince, nè chi perde. Disputare invece partite equilibrate permette di mettersi in gioco, di cercare settimana dopo settimana il meglio di sè, di vivere vittorie e sconfitte nella giusta dimensione.

I campionati con formula Gold e Silver stanno riscuotendo molto successo. Per noi è un po’ più complicato perché vuol dire maggior lavoro per la segreteria sportiva e per le commissioni tecniche. Ma è un sacrificio che facciamo molto volentieri.

C’è un altro aspetto. Questa formula permette di inserire in corsa (nei gironi Silver) squadre che si sono formate nei mesi di ottobre, novembre e dicembre e che secondo lo schema tradizionale dei campionati dovrebbero aspettare il primaverile per poter giocare. Invece così, da gennaio, possono dare inizio alla loro avventura sportiva!

Avere una porta aperta che accoglie le squadre che si formano dopo la chiusura delle iscrizioni di settembre e ottobre (ovviamente senza minimamente mettere in discussione il percorso sportivo fatto da chi ha partecipato al campionato dall’inizio) è un modo per portare lo sport a tutti e dappertutto.

Siamo orgogliosi del fatto di ragionare controcorrente. Non ci capita mai di “copiare” lo sport tradizionale solo per il gusto di copiarlo o di essere alla moda. Noi preferiamo metterci la testa e orientare le nostre scelte in chiave educativa, senza se e senza ma... Anche quando si tratta della formula dei campionati.

Massimo Achini

Eventi, Attività, News

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli.

Ok